Primarie Pd, falsi sms sul rimborso dei due euro: "E' un raggiro"

A smascherare i tentativi di raggiro che stanno circolando nelle ultime ore è il segretario dell'unione comunale del Pd di Cervia Enrico Delorenzi, che mette in guardia i cittadini e gli elettori

"Girano voci, o sms, secondo cui il Partito Democratico o un determinato circolo rimborserà i due euro a tutti gli elettori che verranno a votare alle primarie del 3 marzo". A smascherare i tentativi di raggiro che stanno circolando nelle ultime ore è il segretario dell'unione comunale del Pd di Cervia Enrico Delorenzi, che mette in guardia i cittadini e gli elettori: "Si tratta chiaramente di false informazioni e confermiamo che per votare bisogna versare la quota di due euro, necessaria per la registrazione nell’albo degli elettori del Partito Democratico e per il sostegno delle spese organizzative".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Bancomat, Pos e carte di credito in tilt: caos per prelievi e pagamenti in tutta Italia

Torna su
RavennaToday è in caricamento