"Riace non si arresta": anche a Ravenna la manifestazione antirazzista

L'appello nazionale recita "Con i migranti per fermare la barbarie” ed è già stato sottoscritto da Arci, Cgil e da altre associazioni come Libera, Gruppo Abele, Terres des Home

Articolo 1 Movimento democratico progressista ha partecipato all’assemblea convocata da Arci, Cgil e Rete Civile Antirazzista per decidere come proseguire le iniziative di solidarietà e informazione su quanto succede alla comunità di Riace. Durante l'assemblea si è deciso di aderire all'appello per una mobilitazione nazionale il 27 ottobre contro razzismo e xenofobia. "E' il tempo di compiere un primo, grande, passo, tutti insieme - spiegano dal movimento - E possiamo farlo manifestando il 27 ottobre non in una, ma in dieci, cento città". L'appello nazionale recita "Con i migranti per fermare la barbarie” ed è già stato sottoscritto da Arci, Cgil e da altre associazioni come Libera, Gruppo Abele, Terres des Home. Art. 1-Mdp della provincia di Ravenna sottoscrive l'appello nazionale e si sta organizzando per partecipare alla manifestazione provinciale del 27 ottobre a Ravenna, oltre che in quelle presenti in tutta la provincia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Violento schianto tra due auto: gravissime madre e figlia

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Prima rovina un'auto durante una manovra, poi investe il proprietario e scappa: il pirata è un nonnino di 86 anni

  • Con la Harley Davidson finisce contro un'auto in svolta: centauro soccorso dall'elicottero del 118

Torna su
RavennaToday è in caricamento