Ruspe sugli orti per anziani. Ancisi (LpR): "Sospendere l'abbattimento"

"In questi giorni, una ruspa è stata minacciosamente posizionata sui 26 piccoli orti per anziani insediati da cinquant'anni in zona PEEP, su un'area demaniale ai margini di Punta Marina Terme

“In questi giorni, una ruspa è stata minacciosamente posizionata sui 26 piccoli orti per anziani insediati da cinquant’anni in zona PEEP, su un’area demaniale ai margini di Punta Marina Terme, adiacente le vie della Prora e delle Nasse, risultante dal tombamento del canale Molinetto. Incombe sugli orti l’avviso del Comune di Ravenna, posto sui cancelli degli orti il 29 settembre scorso, che intimava lo sgombero del terreno entro il 15 dicembre”. Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna chiede al sindaco se intende attivarsi perché sia sospeso l’abbattimento degli orti.

“I titolari degli orti sostengono, con certezza, che, a seguito del tombamento del canale, il progetto di utilizzo di tale terreno mediante 40 piccoli orti coltivati da altrettanti anziani ex braccianti della terra risale al 1962, per iniziativa della Delegazione di Marina di Ravenna e del Comitato cittadino di Punta Marina. Le testimonianze al riguardo, anche di persone che hanno avuto un ruolo istituzionale nella delegazione/circoscrizione di Marina di Ravenna, sono numerose. - sottolinea Ancisi - Gli attuali titolari degli orti, ora in età tra i 75 e 90 anni circa, lo sono ininterrottamente da allora, senza che il Demanio statale nulla abbia mai eccepito in contrario. Di quello che poi è diventato “il problema degli orti di Punta Marina” si legge solo il  27 agosto 2001, in una nota del Comune di Ravenna all’Agenzia del Demanio, che li indicava come abusivi, facendo cenno a proprie “azioni intraprese…per addivenire ‘in via bonaria’ al rilascio del terreno in argomento”: abusivi forse erano diventati perché il Piano Regolatore Generale aveva destinato quell’area a verde pubblico non tenendo conto dello stato di fatto.
A seguito di una propria richiesta, il Comune ottenne poi dall’Agenzia del Demanio, a decorrere dal 1° giugno 2004, di avere in affitto quell’area, da utilizzare come verde pubblico. Fu così che il 25 gennaio 2008 il Comune di Ravenna chiese alla Circoscrizione del Mare un parere sull’“annosa questione” di quegli orti, “ovvero gli eventuali provvedimenti che si ritenga dover adottare anche in relazione agli obblighi di destinazione previsti sia dal contratto che dal piano regolatore””.

“Il 20 febbraio 2008, il consiglio della Circoscrizione del Mare approvò all’unanimità il seguente parere: essendo stati quegli orti “non assegnati dalla Circoscrizione del Mare, ma finora tollerati”, le azioni da intraprendere avrebbero dovuto essere:“chiedere la possibilità dell’allargamento dell’area orti esistente di almeno altri 40 orti, con diritto di prelazione per coloro che attualmente occupano la suddetta area e ne faranno richiesta; dare comunicazione per iscritto o procedere ad un incontro con gli occupanti per dar loro tutti i chiarimenti del caso ed eventualmente stabilire una data definitiva di quando lasciare l’area; impegnarsi perché nell’arco di tre mesi, dopo che l’area sarà libera, venga bonificata e attrezzata a verde pubblico, come previsto dal PRG; tenere nella dovuta considerazione, da quanti anni questi orti esistono e la funzione sociale che hanno avuto; creare un accesso agli orti regolamentato, che non sia pericoloso, soprattutto per coloro che vi si recano a piedi o in bicicletta e devono attraversare la strada”. È stato un parere molto saggio, pienamente condivisibile.
Al contrario, il Comune intende ora far sparire d’autorità e con la forza quegli orti senza offrire alcuna alternativa, come richiesto dall’assemblea elettiva che rappresentava allora democraticamente i cittadini del territorio interessato. Colpisce la mancanza di scrupoli da parte di un’amministrazione civica che priva di una ragione esistenziale un gruppo di persone, ormai della quarta ed ultima età, che ha dato la vita e il proprio duro lavoro per lo sviluppo di Punta Marina”, conclude Ancisi.
 

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento