Sequestrato dai genitori perchè credevano fosse gay: "Urgente una legge contro l'omotransnegatività"

Gli esponenti di Articolo 1 Movimento democratico progressista di Ravenna tornano a chiedere di approvare la legge regionale contro l'omotransnegatività

"Fatti come quelli del ragazzo quattordicenne sequestrato dai genitori che dubitavano sulle sue preferenze sessuali, minacciandolo di rispedirlo in Tunisia e affidarlo a un collegio, ci fanno capire come non sia ancora finita la battaglia contro ogni tipo di discriminazione e come ci sia il bisogno, inoltre, di ribadire come essere se stessi non debba essere motivo nè di vergogna nè di discriminazione". Gli esponenti di Articolo 1 Movimento democratico progressista di Ravenna tornano a chiedere di approvare la legge regionale contro l'omotransnegatività, già depositata in consiglio regionale e discussa in commissione, ma non approvata.

"La legge permetterebbe di promuovere specifiche politiche del lavoro di formazione e riqualificazione professionale, politiche di sensibilizzazione al tema dell’omotransfobia, l’istituzione sul territorio regionale di progetti e interventi di accoglienza anti-discriminazione e anti-violenza e la formazione del personale sanitario in quest’ambito - concludono da Articolo 1- L’approvazione è stata richiesta anche dal consiglio comunale di Ravenna con una mozione del settembre scorso, sottoscritta anche da noi, che sprona la Regione ad approvare la legge prima della fine della legislatura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento