Si tiene in città il corso nazionale della gastroenterologia

L’Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO) riunisce i gastroenterologi italiani a Ravenna dal 22 al 24 novembre per condividere gli aggiornamenti più importanti per la diagnosi e la terapia delle malattie dell'apparato digerente.
Focus specifico sui Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA), risorsa fondamentale per migliorare le cure e ridurre gli sprechi in sanità

L'Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO) riunisce dal 22 al 24 novembre a Ravenna i gastroenterologi italiani per uno degli appuntamenti più importanti nell’anno per questa disciplina, il Corso nazionale AIGO. Durante l’evento scientifico saranno affrontate le principali novità in gastroenterologia sia nella diagnostica sia nella terapia.
In particolare l’edizione di quest'anno del Corso, a cui parteciperanno circa 250 specialisti da tutta Italia, avrà come tema principale i Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA), uno strumento sempre più importante per garantire al paziente le migliori cure possibili e indispensabile per promuovere l'efficienza dell'assistenza sanitaria perché, basandosi sulla migliore evidenza disponibile, definisce con precisione chi, dove, come, quando deve effettuare una determinata prestazione. In Italia sono già attivi alcuni PDTA ma sono ancora numerosi quelli da attivare. Inoltre, si evidenziano differenze tra regione e regione nell'applicazione dello stesso PDTA.

Il PDTA nasce per garantire omogeneità assistenziale ed equità d'accesso. In altre parole l'obiettivo del PDTA è garantire a chi afferisce in periferia lo stesso percorso di cura di chi afferisce al grande ospedale. Il paziente viene così posto al centro del percorso di cura, all'interno del quale viene condotto. Questo Corso nazionale AIGO si inserisce in una realtà italiana (e non solo) con attivazione dei PDTA "a macchia di leopardo" e alquanto disomogenea, nel tentativo di creare un linguaggio comune e standardizzare i percorsi di cura in gastroenterologia sul territorio nazionale.

Sottolinea Giuseppe Milazzo, presidente dell'Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO): "Con l'edizione 2018 del Corso nazionale AIGO si completa il percorso ideale che abbiamo sviluppato negli ultimi sull'appropriatezza clinica, la cui promozione è uno degli obiettivi principali dell'Associazione. Abbiamo iniziato, infatti, nel 2015 con il tema “traslazione delle conoscenze” e continuato nel 2016 con “appropriatezza e sostenibilità” e nel 2017 con “linee guida e buona pratica clinica”. Il PDTA rappresenta il terminale di questo processo per rendere più efficace ed efficiente la sanità: è infatti lo strumento per trasferire nella pratica clinica le raccomandazioni delle linee guida e realizza la traslazione dall’efficacia teorica all’efficacia reale".

Direttore del Corso: Omero Triossi

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Una visita fra massoneria e fantasmi

    • 28 febbraio 2020
    • Villa La Rotonda (Laderchi)
  • "I love paper": continuano le visite animate e i laboratori creativi

    • fino a domani
    • dal 21 al 23 febbraio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Jonathan Bazzi presenta "Febbre"

    • Gratis
    • 26 febbraio 2020
    • Biblioteca Classense

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento