"Marina la sirena" riparte dal porto per far scoprire ai bimbi il legame con il mare

Sono stati l’anno scorso gli alunni di quarta a creare la sirena, con l’aiuto dei genitori, per viaggiare e ammaliare i bambini di altre scuole che si affacciano sul mare

Il progetto “Marina, la sirena dei bambini”, nato nella classe quarta della scuola primaria G.Mameli di Marina di Ravenna, è al suo secondo anno di vita. Una sirena in viaggio per le scuole d’Italia per fare scoprire il legame con il mare e soprattutto per aprirsi al mondo, condividendo le fantasie e suscitando le curiosità dei bambini. Questo è il progetto, ideato da Roberto Papetti e coordinato da Adriano Baratoni su impulso della pro loco di Marina di Ravenna in collaborazione con l’istituto comprensivo del Mare e con il patrocinio del Comune. Sono stati l’anno scorso gli alunni di quarta a creare la sirena, con l’aiuto dei genitori, per viaggiare e ammaliare i bambini di altre scuole che si affacciano sul mare. Con la sirena, secondo quanto stabilito dagli scolari, si intende promuovere il gioco e il giocattolo come divertimento e felicità, esca educativa, idea che fa venire idee e nello stesso tempo “stimolo” per scoprire il legame che tutti abbiamo con il mare. E’ desiderio e sogno dei bambini del paese di Marina di Ravenna che altri scolari di altre città e paesi che si affacciano sul mare da Trieste a Ventimiglia condividano curiosità e fantasie.

Sirena e baule sono partiti il 14 aprile dal porticciolo di Marina di Ravenna e hanno viaggiato fino alla fine dell’anno scolastico per poi riposare in una biblioteca comunale, non disdegnando qualche puntata in stabilimenti balneari e librerie, incontrando turisti e curiosi, grandi e piccini. Nel primo anno del suo meraviglioso viaggio la sirena Marina è stata ospitata da scuole, librerie e biblioteche della costa romagnola, hanno giocato con lei i bambini e le bambine di Cesenatico, Riccione, Porto Corsini, Rimini, Montaletto di Cervia, Punta Marina, Lido di Classe. Centinaia e centinaia di bambini hanno raccolto storie di paese e personaggi famosi o comuni, composto immagini, scritto poesie, pensieri, fatto nuove proposte che, raccolte nel diario di viaggio, documentano l’avventura vissuta e l’accoglienza ricevuta. Molti oggetti sono stati introdotti, testimoniando il fervore del gioco. Su tutto questo potranno lavorare i bambini della classe quinta se vorranno fare, alla fine dell’anno scolastico 2019, una mostra nella loro scuola.

Intanto “Marina la sirena dei bambini” è pronta alla ripartenza che avverrà giovedì e venerdì, in occasione dell’evento sportivo marino più importante d’Italia, la Barcolina di Trieste, dove si danno appuntamento giovanissimi velisti di tutto il mondo. Barcolina e Barcolana non sono una semplice regata, ma molto di più. La Barcolana di Trieste è uno degli eventi più attesi dagli amanti del mare e delle barche a vela. La regata nasce nel 1969 quando 51 barche a vela si radunarono sfruttando una giornata di vento da Sud. In questa occasione i bambini di Marina di Ravenna e del circolo velico Ravennate guidati dalle istruttrici Margherita Ricci e Carolina Rendano consegneranno baule e bambola sirena alla maestra Laura e ai suoi scolari. Si ha notizia che all’evento di quest’anno parteciperà la nave scuola della marina Italiana Amerigo Vespucci: potrebbe accadere che la sirena sia ospitata, magari solo un giorno, nella bellissima nave a vela. Da questa città lontana riprenderà il suo viaggio nella speranza che possa  transitare per città come Venezia, Ancona, Bari, Palermo, Napoli, Genova e in piccoli porti meravigliosi della costa italiana fino alla lontana Ventimiglia.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento