Dolci di Carnevale: le ricette più gustose della festa mascherata

Tra centinaia di ricette, ne scegliamo tre apprezzate in tutta la Romagna: le sfrappole, le castagnole e le tagliatelle dolci

Carnevale è una festa amata da tutti, sia grandi che piccini, e che viene celebrata con usanze varie e particolari in tutta Italia. Ma oltre alla festa, i carri allegorici, le maschere e il divertimento, ci sono anche i piatti legati a questo momento tradizionale e, in particolare, i dolci.

In fatto di cucina gli italiani non hanno bisogno di lezioni e, infatti, lungo tutta la Penisola si possono gustare tante prelibate ricette di dolci di Carnevale. Ma per evitare di fare un elenco lungo e, per forza di cose, incompleto, ci limitiamo a ricordare alcune ricette molto popolari della tradizione romagnola (e non solo).

Tutte le feste di Carnevale a Ravenna e in provincia

Sfrappole 

Iniziamo da un dolcetto nazional popolare: le sfrappole (chimate anche frappe o chiacchiere). Si tratta di sfoglie fritte e spolverate di zucchero. Si presentano croccanti e sono piuttosto facili da preparare. Le si possono mangiare in diverse varianti, ma cerchiamo di dare una versione abbastanza standard.

Ingredienti: 400 g di farina 0
2 uova
50 g di strutto o margarina
50 g di zucchero
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
latte q.b.
olio di semi di girasole o strutto per friggere
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b.

Per prima cosa bisogna mescolare la farina con zucchero, sale e vaniglia. Poi si aggiunge lo strutto (o la margarina). Unite le uova sbattute e formate un impasto sodo, aggiungendo il latte se necessario. Si lascia riposare il tutto per una mezzoretta mantenendo l'impasto coperto. Poi si tira la sfoglia (a mano o con la macchina). Quando la pasta è bella stesa si devono ricavare delle strisce sottili che vanno poi tagliate a rombi con la rotellina dentellata facendo anche un taglio al centro. Friggere tutto in olio bollente alla temperatura di 170°. Quando sono cotte vanno fatte scolare su un foglio di carta assorbente. Appena intiepidite vanno cosparse con zucchero a velo.

Castagnole

Non mancano le varianti anche per la ricetta delle Castagnole. C'è chi le predilige ripiene di crema e chi le vuole bagnate nell'alchermes. Noi però vediamo una ricetta semplice che ciascuno può modificare a proprio piacimento, ma ce garantisce la creazione di questo dolcetto tondo dal cuore morbido e friabile.

Ingredienti: 3 uova
370 gr di farina
80 gr di zucchero
60 gr di burro
1 cucchiaino di lievito vanigliato
1 scorza di limone
sale q.b.
olio per friggere q.b.
zucchero a velo

Mescolare il burro morbido con zucchero e uova, amalgamare il tutto con cura fino a ottenere un composto omogeneo. Dunque grattugiare sull'impasta la scorza di limone e continuare ad amalgamare. Aggiungeree un pizzico di sale e la farina, sempre continuando a mescolare. Quando il composto diventa abbastanza omogeneo, aggiungere il lievito setacciato.
In una padella grande si scalda l'olio. Prendere dall’impasto dei pezzetti di pasta, grandi circa come una castagna e formare tante palline. Quando l’olio è ben caldo, friggete le castagnole fino a raggiungere la doratura desiderata. A quel punto bisogna toglierle dall’olio con un mestolo forato e metterle sulla carta assorbente. Concludere con zucchero a velo e appena fredde saranno pronte da gustare.

Tagliatelle dolci

Croccanti e saporite: sono le tagliatelle dolci, un altro grande classico del Carnevale in Romagna. Proprio la loro forma a striscioline ricorda le normali tagliatelle e anche la loro preparazione (almeno all'inizio) le può ricordare. Vediamo dunque gli ingredienti e la ricetta.

Ingredienti: 2 uova
200 gr di farina
4 cucchiai di zucchero semolato
1 arancia non trattata
olio di semi q.b.
zucchero a velo q.b.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Impastare la farina con le uova e poi tirare la sfoglia di spessore medio. Quindi cospargere con zucchero semolato e con la buccia dell’arancia grattugiata. Arrotolare la pasta come per le tagliatelle e tagliare mantenendo una larghezza di circa 1 cm. Lasciando la sfoglia arrotolata, mettere le tagliatelle a friggere in olio di semi, poi scolare su carta assorbente. Per il tocco finale, come nelle ricette precedenti, basta cospargere con zucchero a velo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Si cappotta in un campo col camion: portato a Bologna in elicottero, è gravissimo

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

  • Il Coronavirus si porta via un medico: "Una splendida persona sempre disponibile"

  • Coronavirus, rallentano i contagi e crescono i guariti. Ma Ravenna conta un altro morto

Torna su
RavennaToday è in caricamento