Sapori ravennati: i passatelli tra ricette, tradizioni e nuove proposte

Una preparazione facile e con pochi ingredienti per uno dei piatti più gustosi della gastronomia romagnola. Ma ecco il problema: si mangiano in brodo o asciutti?

I passatelli sono sicuramente uno dei primi piatti più tipici e geuini della tradizione gastronomica ravennate. Nata in Romagna, la sua bontà ha permesso a questa minestra di superare i confini per farsi conoscere (e apprezzare) anche in Emilia e nelle Marche, ma rimane uno dei tesori culinari più puri della tradizione locale.

Andiamo a vedere qualche ricetta e gli ingredienti di questo capolavoro romagnolo.

Gli ingredienti

Si sa, ogni famiglia ha la sua ricetta ma possiamo azzardare una linea generale degli ingredienti con qualche elemento a scelta. Di seguito gli ingredienti per un pasto da 4 persone:

  • 3 uova
  • 130 g di pangrattato
  • 130 g di parmigiano 
  • noce moscata a piacere
  • scorza di limone (opzionale)
  • sale q.b.
  • 1 l di brodo di carne

Il procedimento

Sbattete le uova e mescolate con il pangrattato e il parmigiano, poco sale e un pizzico di noce moscata. Quando il tutto vi sembra amalgamato iniziate a impastare con le mani aggiungendo (se serve) pangrattato e ancora un po’ di parmigiano per ottenere la giusta consistenza. 
Quando avrete formato una palla di impasto, passatela in un po’ di pangrattato e poi, schiacciatela con un ferro per passatelli, oppure un comune schiacciapatate con i fori larghi. Raggiunta la lunghezza desiderata tagliate i passatelli a mano. A questo punto i vostri passatelli sono pronti per essere cotti in brodo.

La ricetta secondo l'Artusi

Già il grande Pellegrino Artusi sviluppò a suo tempo una ricetta per i passatelli. Nella sua variante (dose per 4 persone) gli ingredienti sono:
100 g di pangrattato,  
20 g di midollo di bue,
40 g di parmigiano grattato, 
2 Uova, 
Odore di noce moscata o di scorza di limone, oppure l'una e l'altra insieme. 

Passatelli in brodo e altre varianti

La maniera migliore, o comunque quella più tradizionale, per consumare i passatelli è quella di cucinarli in brodo.

Tuttavia oggi la fantasia e la creatività degli chef ha messo a punto nuove vairanti proponendoli asciutti abbinati sia a sughi di carne che di pesce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Violento schianto tra due auto: gravissime madre e figlia

  • "Spoilerato" il Giro d'Italia 2020: c'è anche Cervia, annunci già sui siti degli hotel

  • Una ravennate al trono over di "Uomini e donne". E si presenta come "rivale" di Gemma

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Rientrano dalle ferie per fronteggiare il maxi incendio: azienda premia i dipendenti in busta paga

Torna su
RavennaToday è in caricamento