← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Nuova pista ciclabile: "Scarsa visibilità e poca sicurezza"

Redazione

Peccato che le votazioni comunali ci siano solamente una volta ogni 5 anni, perché Russi è tornata, dopo stagioni ove non si muoveva una foglia, una città dove sembra che i vincoli di bilancio e le risorse siano infinite. Come mai? Miracolo della campagna elettorale! Non vorremmo suggerire che la precedente amministrazione abbia tirato la volata per la candidata sindaca del centro sinistra, già presente in consiglio comunale. Come mai tutte queste opere ferme da anni si sono improvvisamente sbloccate? Le opere sono a servizio della collettività che le finanzia con le tasse, non sono uno strumento per fare campagna elettorale. Ci piacerebbe conoscere le cause dei ritardi nella partenza dei lavori per la realizzazione della rotonda di via Sentierone, che casualmente fanno sì che le opere partano a ridosso delle votazioni. Vorremmo porre l’attenzione sulla ciclabile di Godo: intervento utile, ma la domanda resta sempre quella: come mai tanta fretta per un’opera nata senza incontri con la cittadinanza? Sicuramente la realizzazione della ciclabile ha migliorato la sicurezza di chi, prima chiamato a girare sulla carreggiata, ora gira sul nuovo nastro di asfalto; ma chi ha pensato alla realizzazione di quest’opera non ha pensato ai parcheggi persi da parte dei residenti, alla perdita di postazioni per la raccolta dei rifiuti e neppure a garantire la sicurezza stradale. Sì perché in centro, per non perdere completamente i posti auto, si è provveduto a stringere le carreggiate per mantenere i parcheggi, che però oggi presentano una pericolosità elevata: per la mancanza di spazio nel salire e scendere dalle vetture e per la visibilità ridottissima nell’immissione sulla strada pubblica dai passi carrai. In alcune zone sembra che la ciclabile sia stata sacrificata per mantenere le condizioni dei parcheggi, mentre per altre zone non vi è stata nessuna considerazione. Come per la condizione di sicurezza per chi si immette sulla via Faentina da aree private e strade pubbliche: la situazione è fortemente peggiorata a causa della ridottissima visibilità dovuta alla nuova disposizione dei parcheggi; mai si è visto un vigile urbano intervenire a redarguire gli automobilisti indisciplinati, comportamento però poco popolare e sfavorevole alla campagna elettorale in corso. Neppure in via Fringuelline Nuove è stato messo un vigile a controllare il traffico dovuto alla chiusura della Ravegnana. Questi modi a noi non piacciono. Riteniamo che ogni decisione che riguarda l’intera collettività debba essere condivisa sia nella valutazione delle priorità, sia nella programmazione, che nella progettazione e nella realizzazione dell’opera stessa.

Lista civica Cambiaross

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
RavennaToday è in caricamento