← Tutte le segnalazioni

Altro

"Coniglietto al parco maltrattato da bambini e genitori"

Redazione

Non sono di Faenza ma mi piacerebbe comunque raccontare un fatto accaduto ieri pomeriggio al Parco Bucci.
Dopo aver fatto una passeggiata con mia figlia ci avviciniamo ai giochi e noto una scena: un gruppo di bambini, già abbastanza grandi e comunque in età da capire, tenevano un piccolo coniglio bianco schiacciato a terra con le mani e se lo passavano tirandolo e urlandosi contro per farsi fare le foto dai genitori che osservavano l'operato dei figli con orgoglio, ridendo e scattando foto. Una bambina ha anche cominciato a ridacchiare dicendo di averlo ammazzato.

Mi sono avvicinata e gliel'ho portato via, attraversando la recinzione posta vicino al laghetto (quasi inesistente, visto che ci sono punti in cui è transennato ma la transenna è stata abbattuta per poter andare direttamente sul ciglio del laghetto) per andare a nasconderlo. I genitori hanno iniziato a borbottare e i bambini mi hanno inseguita chiedendo di ridargli il loro "giochino". Una coppia di genitori ha passato ben 40 minuti a cercare dove l'avessi nascosto  finché annoiati non se ne sono andati.

Ora mi chiedo se questa sia la prassi della domenica pomeriggio al Parco Bucci, e soprattutto mi chiedo dove siano finite le buone maniere e l'usanza di educare i figli. Oggi è un coniglietto, fra qualche anno questi bambini cosa faranno? Sono rimasta disgustata e allibita di fronte a tale scena.

VALENTINA

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Graffiti e atti vandalici al supermercato: "Episodi da contrastare con la massima severità"

  • Segnalazioni

    Stazioni di Ravenna e Cervia escluse dall'alta velocità: "Grave danno al turismo"

  • Segnalazioni

    "Soste selvagge e giornaliere nei parcheggi da 15 minuti: e a rimetterci siamo noi negozianti"

  • Segnalazioni

    "La rinascita della Darsena parte dall'ex 'Sigarone': speriamo non sia solo un sogno"

Torna su
RavennaToday è in caricamento