Largo alle città 2.0

L'11 giugno Ravenna ospita un convegno su cultura e turismo nel tempo del digitale

cultura e turismo nell'era digitale

Il cambiamento innescato dal digitale nei meccanismi di interazione e partecipazione,

favorisce la condivisione e l’incontro fra cittadini e istituzioni locali. In questo nuovo modello organizzativo cultura e turismo svolgono un ruolo centrale e diventano protagonisti di una nuova narrazione condivisa del territorio.

Sono questi i temi che verranno approfonditi nel corso del convegno dal titolo “Cultura&Turismo 2.0” che si svolgerà nella mattinata di mercoledì 11 giugno, dalle 10 alle 13, in municipio. L’evento è organizzato dal Comune di Ravenna in collaborazione con DatamanagementPA, con il supporto di Ravenna 2019 e la rete bibliotecaria della Romagna e San Marino e sarà visibile anche in streaming dal portale del Comune www.comune.ra.it.

“Dalle biblioteche  al wi-fi sulle spiagge, l’obiettivo di questo convegno – affermano gli assessori a Ravenna digitale Massimo Cameliani e al turismo Andrea Corsini – è quello di valorizzare gli ambiti nei quali l’applicazione del digitale è già collaudata con successo. Una sorta di punto della situazione dell’esistente, prima di proiettarci nella seconda metà dell’anno, quando prenderà il via l’implementazione di alcuni dei progetti dell’agenda digitale di Ravenna come, ad esempio, le nuove app e l’utilizzo degli open data a favore del turismo”.

 “Nella nostra visione – dichiara Donato Todisco consigliere delegato di Datamanagement PA -, servizi e soluzioni tecnologiche sono essenziali per facilitare collaborazione e condivisione. Portali 2.0 per biblioteche e musei, applicazioni per mobile arricchite dalla realtà aumentata, l’interazione fra le nostre piattaforme e le reti sociali sono solo alcuni esempi di come DmapA si propone per facilitare l’’incontro digitale’ fra istituzioni e cittadini.”

Il programma prevede, in apertura, l’intervento dell’assessore a ‘Ravenna digitale’ Massimo Cameliani; seguiranno le relazioni di Nadia Carboni, project manager di Ravenna2019 che spiegherà la funzione del  Digitale  nelle strategie in campo per la corsa alla candidatura di Ravenna Capitale Europea della Cultura. All’utilizzo delle tecnologie in ambito bibliotecario saranno dedicati gli interventi di Aurelio Aghemo, già Direttore Biblioteca Braidense Milano, e di Francesco Mazzetta, presidente del Comitato Scientifico ReteINDACO, Biblioteca Comunale di Fiorenzuola D’Arda, rispettivamente su “Biblioteche 2.0, una rete di beni comuni: servizi e opportunità” e “Biblioteca digitale: nuovi servizi per la condivisione della conoscenza, il coinvolgimento di nuovi utenti, il miglioramento delle comunità
“Cultura digitale insieme ai cittadini, un “gioco” di squadra” sarà invece il tema dell’intervento di Anna Busa, esperta di marketing di Datamanagement PA.
Alle innovazioni utili alla promozione turistica e ai servizi per i visitatori della città   grazie al web, è dedicato l’intervento di Simona Trotolo del Servizio Turismo e Attività Culturali dal titolo ‘Informazioni turistiche e agenda digitale’.
“Spazio digitale e nuove geometrie della territorialità” è invece l’argomento dell’ultimo intervento in programma a cura di Claudio Leombroni, Dirigente Reti Risorse Sistemi della Provincia di Ravenna.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RavennaToday è in caricamento