2000 volontari e 6200 atleti per il più grande weekend Ironman del mondo

Quest'anno, per dare il benvenuto a tutti gli atleti, l’Amministrazione comunale di Cervia ha deciso di organizzare la Parata delle Nazioni

L’adrenalina comincia a salire, ormai il conto alla rovescia è sui giorni e non più sui mesi. Gli atleti proseguono nella preparazione secondo le proprie tabelle di allenamento, mentre il team Ironman segue le ultime tappe organizzative di quello che è già stato definito il più grande weekend Ironman del mondo. La città di Cervia e tutti i comuni coinvolti si preparano ad accogliere circa 6200 atleti provenienti da oltre 90 Paesi. Indipendentemente da quale sarà la gara scelta tra Ironman Italy Emilia-Romagna che si svolgerà sabato 21 settembre e Ironman 70.3 Italy Emilia-Romagna o 5150 Cervia Triathlon il cui start sarà domenica 22 settembre, molti arriveranno già diversi giorni prima proprio per affrontare al meglio il fuso orario, abituarsi al clima e adattare la propria routine all’ambiente in vista di una gara densa di emozioni.

L'evento conferma l’ampia presenza di atleti stranieri che rappresentano circa il 60% dei partecipanti. In maggioranza provengono da Regno Unito, Germania e Francia ma si è registrato anche un notevole incremento di atleti russi presenti in tutte e tre le competizioni. Gli atleti italiani, padroni di casa, saranno in totale circa 2800 e costituiscono l’assoluta maggioranza nella distanza Olimpica 5150 Cervia Triathlon. Anche la presenza femminile è in costante crescita: quest’anno rappresentano una quota intorno al 20% con una crescita rilevante rispetto all’anno precedente.

"Si preannuncia un weekend intenso e, siamo sicuri, ricco di emozioni – commenta Simona Di Domenico, Race Director Ironman Italy – Lo staff Ironman, supportato dalle Istituzioni e dai volontari, sta lavorando duramente per far sì che tutto sia pronto per edizione dei record”. Un grande evento come Ironman , infatti, non può fare a meno del generoso sostegno dei volontari che, nei diversi momenti della gara, supportano fisicamente e moralmente tutti gli atleti dal primo all’ultimo. Il cuore di Romagna si palesa nei loro gesti e quest’anno la risposta è stata altissima con oltre 2000 volontari tra associazioni, protezione civile, forze dell’ordine, operatori sanitari e semplici appassionati. Già a partire da venerdì 13 fino a domenica 22 settembre saranno impegnati in diverse attività per fare in modo che Cervia e le Terre del Triathlon continuino ad essere la casa italiana degli atleti Ironman.

Quest'anno, per dare il benvenuto a tutti gli atleti, l’Amministrazione comunale di Cervia ha deciso di organizzare giovedì 19 settembre la Parata delle Nazioni. Gli atleti, insieme ad amici e familiari, sfileranno sotto la bandiera del Paese rappresentato per le vie del centro di Cervia. Il corteo si ritroverà presso la Rotonda della Pace su Lungomare G. d’Annunzio angolo Viale Roma alle 17.45 per partire alle ore 18.00 e arrivare in Piazza Garibaldi, dove il Sindaco e le autorità accoglieranno gli atleti. La festa proseguirà in serata con la Night Run, la 10k di corsa non competitiva che partirà dal Fantini Club alle ore 20.00. Il pomeriggio di venerdì 20 settembre, invece, sarà il momento dei più giovani con gli Ironkids. Per entrambi gli eventi le iscrizioni online sono aperte fino al 15 settembre 2019. Infine, domenica 22 settembre alle ore 22.00 presso la finish line, i fuochi d’artificio organizzati dall’Amministrazione comunale, saluteranno gli atleti e il pubblico e daranno appuntamento al 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento