'50 km di Romagna', una corsa tra i borghi della Romagna Faentina

La gara tocca 4 dei 6 Comuni dell’Unione Romagna Faentina, collegando i borghi medievali di Riolo Terme, Casola Valsenio e Brisighella

Valorizzare e promuovere turisticamente un territorio collinare di rara bellezza durante una giornata altamente evocativa, quella della Festa della Liberazione, che ha vissuto momenti drammatici nel 1945. Anche lo sport quindi può contribuire a tenere viva la memoria, ma ai giorni nostri per fortuna da quasi 40 anni è giornata di festa dedicata ai podisti di lunga fatica, che anche quest’anno hanno dimostrato di “amare” la creatura della Podistica Avis, visto è già stata superata quota 1.000 agonisti.

Questo è emerso durante la presentazione della 38esima “50 Km di Romagna”. La gara, a cui collaborano Pro Loco e Protezione Civile, tocca 4 dei 6 Comuni dell’Unione Romagna Faentina, collegando i borghi medievali di Riolo Terme, Casola Valsenio e Brisighella, e raccogliendo la collaborazione di molte associazioni di volontariato. La partenza da Piazza Bernardi del Campionato Italiano Assoluto e Master, assegnato per la quarta volta in 14 edizioni dalla Fidal, e seconda tappa del “Trittico di Romagna”è fissata per le 8.30 e il percorso nella prima parte lungo la Casolana è prevalentemente in salita, sino al gpm di Monte Albano (una scalata che da Casola Valsenio per 5 km vanta un dislivello di 265 metri). Dal trentesimo ci si godrà il panorama della discesa verso Zattaglia, ma il successivo tratto in direzione Villa Vezzano (41esimo km) presenta ancora alcuni strappi degni di nota. Poi finalmente la pianura dopo Tebano, ma le forze saranno al lumicino.

Alle 9.30 invece scatteranno le camminate ludico motorie di 2,5 e 11 km, ma anche la riproposizione della corsa dei ragazzi, proposta dall’associazione Genitori, che ogni giorno accompagnano i ragazzi alle scuole con il Piedibus. La supervisione invece sarà della Fidal e della Iuta, che l’hanno inserita nei loro calendari Internazionali. In campo maschile saranno ancora i marocchini da battere (per lo Stato africano è un dominio da 7 anni)con Bamaarouf, il campione in carica, Zitouni, fresco dell’oro nella 42 km di Russi, e Hajjy (4 allori qui), che da 2 anni ha il passaporto italiano, quindi sfiderà Zambelli, Lucchese, Velatta, Del Priore per il Tricolore Assoluto. Nel settore rosa, in attesa dei botti dell’ultima ora, si fanno preferire le croate Sustic, primatista della “100 Km del Passatore”, e Jurisic, incalzate da Moroni, Bravi e la maltese Attard Pulis.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

Torna su
RavennaToday è in caricamento