90 chilometri tra le colline dell'Appennino: al via la prima "Ultra Marathon di Romagna"

Al grido di “Trova il tuo limite”, gli atleti si sfideranno su un percorso molto impegnativo incastonato tra il monte Incisa e il monte Toncone, nel cuore della Vena del Gesso

Sarà la grande novità del Rally di Romagna 2018: la prima edizione della “Ultra Marathon di Romagna – Aken”, organizzata dal Romagna Bike Grandi Eventi e valida anche come Campionato Nazionale Acsi, che si svolgerà domenica 3 giugno nella tradizionale cornice di Riolo Terme (partenza e arrivo in corso Matteotti) e si dipanerà lungo un tracciato di circa 90 chilometri con un dislivello di 2900 metri disegnato tra le colline dell’Appennino Tosco-Romagnolo.

Al grido di “Trova il tuo limite”, gli atleti si sfideranno su un percorso molto impegnativo incastonato tra il monte Incisa e il monte Toncone, nel cuore della Vena del Gesso. E a nobilitare l'evento il fatto che, il 3 giugno a Riolo, si assegnerà anche la maglia tricolore di campione nazionale Acsi: "Siamo davvero molto felici di organizzare questo evento in collaborazione con il Rally di Romagna - spiega il presidente nazionale Acsi Ciclismo Emiliano Borgna - Il Rally di Romagna, in questi anni, è cresciuto tantissimo, diventando una competizione anche di alto livello tecnico, ma gli organizzatori non hanno mai rinnegato i principi che, a questi livelli, dovrebbero sempre governare il ciclismo. La mentalità di Riolo è un esempio per tutti: ben venga il campionissimo, ma idealmente conta sempre di più l'ultimo arrivato".

E il numero uno di Acsi applaude anche la scelta della Ultra Marathon: "E' un format originale - spiega Borgna - ma pensammo la stessa anche nove anni fa, quando a Riolo si decise di organizzare una corsa a tappe per mtb. In pochi ci credevano e, invece, oggi il modello comincia a essere copiato. Sono sicuro che sarà così anche per l'Ultra Marathon che, con il successo planetario dell'endurance, sta vivendo un periodo di grande rilancio. Oggi è una scommessa ma sono certo che, fra qualche anno, ci ritroveremo qui a parlare del suo successo".  Intanto proseguono le iscrizioni alla nona edizione del Rally di Romagna Gyproc Saint Gobain, in programma dal 31 maggio al 4 giugno e avviato verso un nuovo record di partecipanti (nel 2017 furono 270). Quando mancano infatti ancora cinque mesi alla rassegna, gli iscritti hanno già oltrepassato la quota dei 250, ma nella griglia mancano ancora le iscrizioni – già annunciate – degli atleti iberici (da sempre grandi protagonisti dell’evento) e di un affollatissimo team tedesco che formalizzerà a breve la sua partecipazione, dando all’evento una connotazione ancora più internazionale. Sul piano organizzativo, al di là dei fisiologici problemi legati all'ospitalità (con il boom di iscritti a Riolo non ci sono abbastanza camere per ospitare tutti gli atleti e i loro accompagnatori), è stata presentata a gennaio la nuova maglia ufficiale del Rally di Romagna 2018: realizzata dalla Gobik, si tratta di una t-shirt tecnica nero-azzurra con bande tricolori che verrà regalata a tutti i partecipanti della nona edizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

Torna su
RavennaToday è in caricamento