Coppa Italia, al Ravenna gira tutto male: il Cesena espugna il Benelli

La squadra di Luciano Foschi è stata eliminata dalla Coppa Italia, capitolando al Benelli per 4-2 contro il Cesena

Il gol di Nocciolini (foto di Massimo Argnani)

E' un periodo che gira tutto male al Ravenna. La squadra di Luciano Foschi è stata eliminata dalla Coppa Italia, capitolando al Benelli per 4-2 contro il Cesena. Il Cavalluccio ha vinto la sfida trovando il bomber che non ti aspetti: Giraudo, autore di una doppietta. Al sesto minuto di testa su cross di Zerbin, e al nono con un inserimento perfetto chiuso con un destro all'incrocio dei pali. Gara tutta in discesa visto che al 22esimo i giallorossi restano in dieci per l'espulsione di Sirri, che stende Zecca lanciato a rete.

Franco sigla il 3-0 con una pennellata su punizione. Poi succede il (quasi) incredibile, il Ravenna rimonta fino al 2-3 sotto di un uomo e sfiora anche il pareggio. A tempo praticamente scaduto Sarao fissa il 4-2 finale su calcio di rigore. Il Cavalluccio torna ad assaporare il gusto della vittoria ma che brividi e balckout difficili da spiegare.

Nella ripresa succede un po' di tutto. Prima i bianconeri dilagano con una punizione di Domenico Franco che batte Cincilla. Ravenna 0 Cesena 3. Al 18esimo il Ravenna riesce ad accorciare le distanze con il bomber Nocciolini, entrato in campo da pochi minuti. Al 26esimo i giallorossi trovano anche il 2-3 con un sinistro di Fiorani, imprendibile per Marson. Si materializzano i soliti spettri per la difesa di Modesto. Alla mezzora doppio cambio per il Cesena: escono Franchini e Zerbin, entrano Capellini e Rosaia.

Il Ravenna spinge alla ricerca di un pareggio che avrebbe dell'incredibile. Modesto richiama anche il bomber di giornata Giraudo e mette dentro Valeri. Al 41esimo Selleri sfiora il pareggio, la difesa bianconera si salva ma che soffernza. Al 45esimo Marson viene ammonito per perdita di tempo. Al 48esimo il Ravenna resta addirittura in nove per il rosso a Lora. Al 49esimo atterrato Sarao in area, l'arbitro indica il dischetto. Lo stesso centravanti non sbaglia e fissa il risultato sul 4-2 finale.

“Dispiace non avere potuto fare la partita che volevamo, anche a causa di questa condizione in cui ci ritroviamo tra assenze e infortuni - commenta il presidente Brunelli - Dobbiamo ripartire assolutamente dall’atteggiamento dimostrato dalla squadra di volere riprendere la partita anche con un uomo in meno. E’ un segnale dato dalla squadra importante. Sappiamo che la situazione non è semplice, ma dobbiamo fare quadrato e ritrovare delle certezze. E’ un momento particolare con la sfortuna che continua a bersagliarci, oggi abbiamo perso anche Ricchi. La squadra è stata giustamente spronata dal pubblico che non accettava una resa incondizionata della squadra, mi auguro che questo sostegno continui ad esserci. Ripartiamo dal lavoro, dagli ultimi minuti in cui i ragazzi hanno fatto vedere che hanno ancora molto da dare, riuscendo in 10 ad impensierire una squadra che credeva di avere già vinto. E’ comunque giusto farsi un esame di coscienza perché gli errori ci sono stati e sono sotto gli occhi di tutti. Sono certo che il nostro mister Foschi abbia le giuste medicine per potere superare questa situazione".

Tabellino

Ravenna Football Club 1913 – Cesena: 2-4

Ravenna Football Club 1913: Cincilla, Ricchi (45′ pt Selleri), Ronchi, Raffini (11′ st Fiorani), D’Eramo (28′ st Giovinco), Nigretti, Fyda (11′ st Nocciolini), Sirri, Mustacciolo, Jidayi, Papa (1′ st Lora). A disp.: Spurio, Maltoni, Bezzi, Marra. All.: Luciano Foschi.

Cesena: Marson, Giraudo (37′ st Valeri), Maddaloni, Valencia, Franchini (30′ st Capellini), Ricci, Franco, Sarao, Zecca, Zerbin (30′ st Rosaia), Brunetti. A disp.: Agliardi, Brignani, De Feudis, Pantaleoni, Ciofi, Olivieri. All.: Francesco Modesto.

Reti: 10′ pt Giraudo, 7′ st Franco, 6′ pt Giraudo, 18′ st Nocciolini, 26′ st Fiorani, 45’+4′ st Sarao su rig..

Note: Ammoniti: Sarao, Valencia, Jidayi, Nigretti, Maddaloni, Nocciolini, Marson. Espulsi: Sirri al 22′ pt, Lora al 45’+2′ st.

Foto di Massimo Argnani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

Torna su
RavennaToday è in caricamento