Basket, dopo lo scontro con la capolista l'OraSì sfida la Cimorosi Roseto

L'OraSì ospiterà quella che è considerata da più parti come la migliore squadra del girone di ritorno dell'A2 Est

A sei giorni di distanza dal grande scontro con la capolista Fortitudo, al Pala De Andrè si accendono ancora le luci per un altro match di assoluto interesse. Sabato alle 20.30, infatti (arbitri Brindisi, Raimondo, Aydami), l'OraSì ospiterà quella Cimorosi Roseto che è considerata da più parti come la migliore squadra del girone di ritorno dell'A2 Est. Nella fase discendente del campionato, infatti, gli Sharks abruzzesi viaggiano agli stessi ritmi delle prime tre della classe e sono in grande serie positiva, come testimonia anche il +20 inflitto a Imola sei giorni fa.

Sarà una partita molto difficile, ma l'OraSì vista al cospetto della Fortitudo potrà certamente cercare di vincerla, come spiega anche coach Andrea Mazzon: “Noi stiamo bene e in questo momento possiamo pensare che avremmo meritato di più in termini di classifica, in questa fase decisiva del campionato. Vogliamo vincere contro quella che si sta dimostrando la miglior squadra del girone di ritorno, quindi bisognerà confermare la bella prova offerta contro la Fortitudo ma con un risultato diverso. Il nostro trend è molto positivo, questa sarà una partita fondamentale e servirà un approccio durissimo dall'inizio alla fine. Roseto ha atleti spaventosi e tutti altissimi, ma dobbiamo e vogliamo vincere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento