Basket, l'Acmar Ravenna corsara a Marostica

Primo successo esterno e tabù-Cartigliano sfatato per l'Acmar Ravenna, che coglie la prima vittoria in trasferta del suo campionato sul campo della Zepa Marostica

Primo successo esterno e tabù-Cartigliano sfatato per l'Acmar Ravenna, che coglie la prima vittoria in trasferta del suo campionato sul campo della Zepa Marostica e torna finalmente vincitrice dal palasport veneto, che mai aveva visto un successo dei romagnoli nella sua pur breve storia. I ragazzi di coach Cesare Ciocca battono la formazione che aveva vinto la regular season nella passata stagione al termine di una partita di grande sostanza, condotta dal primo all'ultimo minuto con grande personalità.

Sono due gli elementi da sottolineare: prima di tutto va dato merito ai giocatori giallorossi, a coach Ciocca ed ai suoi assistenti, di avere preparato una partita attenta, concentrata ed intensa, mostrando ulteriori progressi rispetto alla partita di domenica scorsa ad Anzola, contro Fossombrone. In seconda battuta va poi sottolineato come, nella vittoria di Cartigliano, ci sia stato spazio per il mattoncino di ciascun giocatore dell'Acmar. Alle grandi prestazioni realizzative di Filattiera e Quartieri hanno fatto eco le prove difensive di Sanlorenzo (ottimo su Campiello e Crosato) e Barbieri, protagonista con sei recuperi, mentre il magic moment di Zambrini è stato fondamentale per aprire la fuga definitiva nel quarto periodo. Buone anche le prestazioni di capitan Davolio e di Amoni, con Bosio in campo soltanto per tre minuti e con la maschera a proteggere il naso fratturato domenica scorsa contro Fossombrone.
 
PRIMO TEMPO - L'Acmar parte forte in difesa e trova il campo aperto sin dai primi minuti, schizzando via con quattro punti di Barbieri e con un bel contropiede di Filattiera, per il 3-11 del 5'. Marostica reagisce con due bombe di Peruzzo (6-11), ma ancora Filattiera e Quartieri segnano i canestri che valgono il primo vantaggio in doppia cifra (6-17, 8').
Ravenna continua a tenere il piede sull'acceleratore e resta avanti anche a metà del secondo quarto (17-28 al 15'), prima che Tisato riesca a cambiare l'inerzia. L'esperta guardia veneta si mette in proprio e con tre arresti e tiri dalla distanza (due da due, uno da tre), ricuce quasi personalmente il gap tra le formazioni, avendo la meglio anche contro una difesa sempre più attenta degli esterni ravennati. La Zepa tocca il -2 (28-30), prima che la bomba di Filattiera tamponi l'emorragia per l'Acmar.
 
SECONDO TEMPO - Il rientro dalla pausa dei giallorossi è di grandissimo impatto. L'Acmar parte dalla difesa per prendere ritmo e fiducia, con Quartieri limita Tisato e manda a bersaglio due canestri da due punti, mentre Davolio e Filattiera con due triple riportano il vantaggio in doppia cifra.
Ancora un canestro dalla distanza di Filattiera, e poi alcune ottime azioni di Sanlorenzo consentono all'Acmar di mantenere il vantaggio quando salgono l'intensità ed il numero dei contatti, per il 43-53 del 30'.
Il 32' è poi quello della fuga: Zambrini segna sei punti in quaranta secondi, Quartieri rifinisce con l'ennesima tripla della sua partita e con un altro canestro da due punti, per il massimo vantaggio ravennate (51-66 al 33') che di fatto, e con qualche minuto di anticipo, significa fuga pe la vittoria dei giallorossi.
 
Il prossimo impegno dell'Acmar è previsto per giovedì 27 ottobre 2011, ancora sul campo neutro di Anzola dell'Emilia (palasport di via Lunga 10/c), per la sesta giornata di andata contro la Fiorese Bassano; domenica invece i giallorossi saranno a Spilimbergo, per la settima giornata di campionato.

Zepa Marostica - Acmar Ravenna 59-74
(14-21; 30-33; 43-53)

 
Marostica: Drago, Tisato 13, Seganfreddo 5, Crosato, Peruzzo 15, Benassi 8, Campiello 6, Montanari 3, Mabilia ne, Infanti ne. All. Guadagnini
Ravenna: Filattiera 19, Zambrini 10, Davolio 5, Amoni 4, Frigoli, Barbieri 6, Sanlorenzo 13, Quartieri 17, Locci ne, Bosio. All.Ciocca
Note: T2: Ma 14/34, Ra 22/43; T3: Ma 7/26, Ra 7/17; Tl: Ma 10/15, Ra 9/9.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento