homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Non c'è tempo per gioire: per l'OraSì il derby contro la Bondi Ferrara

"La partita di Ferrara rappresenta una partita stimolante, nella quale possiamo - afferma coach Antimo Martino -. Nell'ultimo mese siamo riusciti a giocare con intensità e concentrazione in modo continuo, evitando le pause che hanno contraddistinto la prima parte della nostra stagione"

Non c’è neppure il tempo di gioire per il record di pubblico e per la grande vittoria per Treviso, e per OraSì è già ora di rientrare in campo. I giallorossi del presidente Vianello giocheranno il derby contro la Bondi Ferrara giovedì sera alle 20.30 al Pala Hilton Pharma (Piazzale Atleti Azzurri d’Italia, Ferrara), nel primo match del girone di ritorno del campionato di A2 girone Est. DI fronte, troveranno un’avversaria ferita dai problemi fisici – il grave infortunio di Ibarra e quello più lieve di Lestini, che potrebbe recuperare in tempo per la partita di giovedì – e da qualche inatteso stop casalingo, che hanno rallentato la corsa degli estensi dopo un ottimo avvio. Ferita ma non abbattuta, la Bondi può schierare un quintetto a trazione offensiva, capace di vincere al Pala de Andrè all’esordio e di vincere sul campo di Mantova, seconda forza del campionato, con un margine di venti lunghezze.

“La partita di Ferrara rappresenta una partita stimolante, nella quale possiamo - afferma coach Antimo Martino -. Nell’ultimo mese siamo riusciti a giocare con intensità e concentrazione in modo continuo, evitando le pause che hanno contraddistinto la prima parte della nostra stagione. Questi aspetti, insieme ad una difesa molto attenta, al controllo dei rimbalzi e dei ritmi della partita, dovranno essere le condizioni fondamentali per poter pensare di vincere a Ferrara, contro una formazione di grande talento e su un campo dove Ravenna non ha mai raccolto punti. Anche questo aggiunge un piccolo incentivo alla nostra situazione".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Ravenna, ecco la giunta del sindaco Michele de Pascale

    • Politica

      Giunta de Pascale, le reazioni degli avversari. Maestri: "Per il Pd è l'ultimo giro"

    • Cronaca

      Colpo al distributore di benzina: banda in fuga con 8mila euro

    • Cronaca

      Rotonda all'incrocio maledetto, procedono i lavori: chiude la Tosco Romagnola

    I più letti della settimana

    • Un tuffo nel passato: emozioni all'Enzo e Dino Ferrari di Imola con il Minardi Day

    • Tennis, per il faentino Enrico Casadei il titolo di campione over 50 a Helsinki

    • Serie D, non si ferma il mercato del Ravenna: ecco Aaron Giacomoni

    • Serie D, dopo gli acquisti ecco i primi confermati: Mandorlini, Ballardini e Ambrogetti

    • Ginnastica, Emma Bulzoni quinta al campionato nazionale Futures Competition di Pesaro

    • Tennis Club Faenza, il sogno della Serie C maschile si spegne a Mosciano Sant’Angelo

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento