Bovolenta, l'esito dell'autopsia: ucciso da un'aritmia cardiaca

Quel maledetto 24 marzo a Macerata, il cuore di Vigor ci ha privato di un grande campione ma soprattutto di un grandissimo uomo. Ad ucciderlo un'aritmia provocata da una patologia cardiaca congenita

Quel maledetto 24 marzo a Macerata, il cuore di Vigor ci ha privato di un grande campione ma soprattutto di un grandissimo uomo. Lo stesso cuore che, nella stagione 97-98 quando giocava a Ferrara, aveva costretto l'allora 22enne Bovolenta a fermarsi per tre mesi e mezzo a causa di un'aritmia cardiaca. Ed è stata proprio un'aritmia, provocata da una patologia cardiaca congenita, a uccidere il centrale della volley Forlì a soli 37 anni mentre stava disputando con la maglia dei romagnoli un match di B2 contro la Lube Macerata.

L'autopsia è stata effettuata dai professori Thiene, Cingolani e Froldi, consulenti del pm Claudio Rastrelli che aveva chiesto di far luce sulla morte dell'ex pallavolista della nazionale. Le conclusioni, anticipate dal Messaggero di Macerata, sono state depositate in questi giorni. Il tossicologo Froldi ha escluso che l'atleta abbia assunto sostanze stimolanti o comunque farmaci che possano aver agito da concausa nel malore.

Il pm sta ora valutando la relazione dell'autopsia e nei prossimi giorni deciderà se proseguire l'indagine o archiviare il fascicolo. Non è infatti chiaro se questa patologia pregressa fosso diagnosticabile o meno.

Da quella volta in cui il cuore costrinse il gigante buono a fermarsi per 100 giorni quando giocava con la maglia di Ferrara, Vigor non aveva più avuto problemi di questo genere tanto che tutti i controlli al quale l'atleta era stato sottoposto nel tempo avevano dato sempre esito negativo. Fino a quella terribile sera del 24 marzo, in cui quel cuore ballerino ci ha privato sì di un grande uomo, ma non ci priverà mai della sua memoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

Torna su
RavennaToday è in caricamento