Calcio femminile, il Ravenna sfida le campionesse d'Italia della Fiorentina

Il Ravenna è chiamato ad una prestazione d'orgoglio e a cercare di strappare un risultato positivo in una giornata nella quale non c'è proprio nulla da perdere

Impegno probante per il Ravenna del duo Mirko Balacich-Andrea Rizzo che al Massimo Soprani sfida le campionesse d'Italia della Fiorentina. Partita difficile e impegnativa per le ragazze biancorosse che sono reduci da una prestazione buona a metà contro un'altra corazzata come il Brescia, ma che affronteranno le toscane senza due elementi importanti del centrocampo come Erika Campesi e Anita Carrozzi. La prima, uscita a causa di uno scontro di gioco piuttosto duro rimediato sul campo del Brescia, dovrà restare a riposo e difficilmente sarà della partita. Assente sicura anche Anita Carrozzi, espulsa in terra lombarda per doppia ammonizione. Con un centrocampo da inventare e senza nemmeno Mirko Balacich (squalificato anche lui per una giornata dal Giudice Sportivo), il Ravenna è chiamato ad una prestazione d'orgoglio e a cercare di strappare un risultato positivo in una giornata nella quale non c'è proprio nulla da perdere. Sul fronte opposto una Fiorentina col tricolore sulla maglia, ma che in questo inizio di campionato ha risentito senz'altro della maggior concorrenza nella lotta al vertice. Le viola occupano il quinto posto in classifica con 8 punti, appena 3 in più delle biancorosse e sono reduci da un 1-1 casalingo contro il Tavagnacco. Sfruttare una situazione non certo consuetudinaria in casa di una Fiorentina abituata alle posizioni di vertice potrebbe essere l'arma vincente.
 
La storia della gara. Fiorentina e Ravenna hanno incrociato i tacchetti in appena sei occasioni fino a questo punto della loro storia. Gli incontri prendono il via, come la stragrande maggioranza di questi, con l'arrivo nella massima serie del Ravenna. Le viola tuttavia sono una vera e propria bestia nera: in sei gare le biancorosse non sono mai riuscite ad ottenere nemmeno un punto. In linea generale il ruolino di marcia in casa dice che il Ravenna ha subito nove reti, mentre è riuscita a segnarne solamente una nella gara del 23 aprile 2016 terminata 1-2. Nell'altra sfida giocata al Soprani l'1 novembre 2014 le biancorosse non riuscirono a segnare e le viola espugnarono il ravennate per 2-0. Numeri diversi invece quelli a Firenze: il San Zaccaria nella sfida del 21 febbraio 2015 perse 2-1. Il 19 dicembre 2015, invece, la Fiorentina vinse 3-1 grazie alla doppietta di Guagni ed alla rete di Tona che resero inutile la marcatura di Piemonte. Storia ancora più nera quella della scorsa stagione: nella gara d'andata giocata proprio al Massimo Soprani il Ravenna venne sconfitto per 5-1, mentre nella gara di ritorno disputata a Firenze la squadra allenata da Fausto Lorenzini venne sconfitta per 6-1. In quella gara però ci fu il debutto della giovanissima Linda Cicci tra i pali ad appena sedici anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento