Calcio, giusto pareggio dell'Alfonsine contro Forlì

Il pareggio alla fine è il risultato più giusto, per due squadre che non sono riuscite ad avere la meglio l’una sull’altra

Non il match che qualcuno avrebbe voluto, o si sarebbe aspettato. Non servono molte parole per raccontarlo, perché si combatte moltissimo, ma di occasioni da rete se ne vedono poche. I portieri fanno bene il loro dovere, e le rare conclusioni nello specchio sono neutralizzate. Il pareggio alla fine è il risultato più giusto, per due squadre che non sono riuscite ad avere la meglio l’una sull’altra. Sarebbe bastata una rete per sbloccare la partita e magari darle un volto diverso, ma onore alle due difese che non si sono lasciate penetrare. L’Alfonsine comunque porta a casa una buona prestazione complessiva (oltre ad un risultato utile); a brillare di più, il solito Derjai e l’affidabilissimo Bertoni, ma tutto sommato ognuno fa la sua parte; anche Santucci entra bene in partita.

Derby romagnolo tra quel Forlì che fu di Palermo e Venturi, oltre che di Mattia Gori (vi allenò nel settore giovanile alcuni anni fa): il giovane allenatore, in settimana, non ha nascosto quanto sia importante per lui questa partita. Assenti per i biancorossi Sedioli, Gkertsos e Minella, mentre l’Alfonsine dovrà ancora fare a meno dell’importantissimo difensore Giacomoni; in infermeria anche Federico Innocenti, Enrico Sarto e Maretti. Pubblico delle grandi occasioni, arricchito da un notevole seguito di tifosi dei galletti in tribuna ospiti. Al 14’ dagli sviluppi di un calcio d’angolo Gomez spizza la palla, girata di Ballardini, e ottima risposta di Carroli. Al 24’ Magri da posizione molto laterale cerca il secondo palo, ma la mira è da rivedere. Al 28’ punizione di Ricci Maccarini, palla a Venturi che calcia male, conclude Alessandrini, respinge De Gori, mischia con pallone che gravita accanto alla linea, ma l’arbitro interrompe per fallo sul portiere. Nulla accade più fino al termine del primo tempo.

Al 48’ cross di Venturi per Alessandrini, il suo colpo di testa, parata facile di De Gori. Un attimo dopo tiro di Pellecchia, ma è di poco alto. Al 69’ Bonandi mette in area per Souare, il colpo di testa, ma è alto. Al 72’ Albonetti fa partire un gran tiro che si stampa sul palo, sulla si precipita Souare, ma Carroli chiude in uscita. 74’, colpo di testa del numero 9, Carroli respinge, ancora l’attaccante sulla ribattuta, ma da posizione laterale colpisce la traversa. All’80’ Santucci crossa in mezzo e sorprende De Gori, che comunque riesce a respingere la palla diretta in porta. Al 95’ punizione di Ricci Maccarini, testa di Succi, ma non trova la porta. Il match termina con questa ultima speranza infranta.

ALFONSINE: Carroli, Ricci Maccarini, Manara, Magri, Bertoni, Succi, Alessandrini (67’ Santucci), Derjai, Innocenti Riccardo, Saporetti (85’ Tavolieri), Venturi (81’ Ricciotti). A disp. Palermo, Hysa, Grieco, Savelli, Gavoci, Casadei. All. Gori
FORLI’: De Gori, Baldinini, Biasiol, Pastorelli (38’ Albonetti), Pop, Marzocchi, Gomez (65’ Souare), Vesi, Ballardini, Pellecchia (49’ Bonandi), Buonoconto. A disp. Baldassarri, Zamagni, Favo, Galanti, Pacchioni, Ferraro. All. Paci
ARBITRO: Gasparotti di Rovereto
ASSISTENTI: Daghetta di Lecco ed Ercolani di Milano
AMMONITI: 12’ Succi (A), 20’ Ricci Maccarini (A) , 27’ Pastorelli (F), 31’ Vesi (F), 70’ Ballardini (F), 73’ Bonandi (F)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

Torna su
RavennaToday è in caricamento