Calcio, "Harakiri" Faenza: i biancoazzurri perdono in casa con il Bagnacavallo

Doveva essere la partita ideale trampolino di lancio per il Faenza calcio e invece si è rivelata un incubo

Doveva essere la partita ideale trampolino di lancio per il Faenza calcio e invece si è rivelata un incubo, con la sconfitta 2-3 subita dal Bagnacavallo in inferiorità numerica per quasi 60 minuti. Un passo indietro per la squadra biancoazzurra che deve riporre per ora nel cassetto le ambizioni.

Il Faenza inizia facendo la partita fin dal 1’con un colpo di testa di Cisterni fuori. Al 9’ un preciso cross di Ragazzini è respinto in uscita a pugni da Marendon che poi si rende protagonista di un doppio intervento in uscita su Chiarini. Al 32’ l’episodio che potrebbe cambiare volto alla gara quando Bucci scalcia Bertoni sotto gli occhi dell’arbitro e viene espulso, lasciando in inferiorità numerica la propria squadra che però non si scompone, anzi. Infatti al 38’ su calcio d’angolo battuto da Signani, svetta Ndiaye e insacca nonostante il tentativo di Albonetti di respingere sulla linea 0-1. Il team manfredo cerca di reagire e per due volte Lanzoni, prima con un fendente dal limite di poco alto sopra la traversa e poi con un tiro respinto, sfiora il pari che poi arriva al 43’ quando è abile Cisterni a mettere in rete sotto porta un pallone recuperato da Chiarini. 1-1. Il pareggio rivitalizza il Faenza che spinge alla ricerca del raddoppio. Chiarini recupera il pallone in pressing sul riavvio dell’azione del Bagnacavallo e il portiere Marendon è costretto ad atterrarlo fuori area rischiando il cartellino rosso, ma l’arbitro lo ammonisce soltanto non essendo chiara occasione da gol. Sul calcio di punizione dal limite battuto splendidamente da Errani, si esalta Marandon che vola quasi nel sette a deviare in calcio d’angolo e sul corner para il colpo di testa di Cisterni.

Nella ripresa il Faenza entra in campo cercando subito il vantaggio e lo coglie dopo due buone occasioni. Al 1’ Albonetti si inserisce in velocità su lancio di Errani, ma conclude sull’esterno della rete dopo aver evitato il portiere, quindi Bertoni dal limite controlla di destro e spara di sinistro sopra la traversa. E’ Albonetti che, su preciso traversone assist di Gabrielli, irrompe in area, controlla e infila Marendon con un diagonale rasoterra incrociato 2-1. La partita sembra in discesa per il Faenza, e invece accade l’opposto. Al 15’ mister Moregola decide di sostituire Cisterni, a rischio di secondo cartellino giallo, con Montemaggi ed è proprio il nuovo entrato a inserirsi bene in area con una azione personale, ma conclude debolmente. Al 21’ su cross di Ragazzini, ci prova Chiarini di testa, ma in precario equilibrio manda sopra la traversa. A 20 minuti dalla fine con la partita in controllo il Faenza incredibilmente crolla su due ripartenze del Bagnacavallo. Al 26' su rilancio della difesa Ndiaye, spina del fianco per i biancoazzurri, viene atterrato sulla linea laterale da Ferraresi che commette un inutile fallo. Sulla punizione battuta da Piva il pallone viene servito a destra al limite dell’area a Capirossi che, non contrastato, prende la mira e indovina per il pallone una traiettoria che beffa Ravagli, forse leggermente avanzato. 2-2. L’insperato pareggio mette le ali al Bagnacavallo che quattro minuti dopo sfiora il vantaggio ancora con Capirossi, su cui esce e sventa Ravagli. E’ il 34’ quando Ferraresi sbaglia incredibilmente un disimpegno a centrocampo servendo il pallone a Piva che in corridoio trova con prontezza Ndiaye e la punta infila Ravagli in disperata uscita. 2-3 Il Faenza freneticamente si butta in avanti alla ricerca del pari, e si procura due occasioni non sfruttate da Francesco Lanzoni, poi espulso per fallo su avversario, quindi con Albonetti, ma rischia ancora il gol con Ndiaye vero mattatore.

Domenica 17 novembre per il Faenza una trasferta da non fallire sul campo del Fosso Ghiaia, ultimo in classifica.

Faenza: Ravagli, Albonetti (44’ st Navarro), Ragazzini (37’ st F. Lanzoni), Gabrielli, Errani (30’ st P. Lanzoni), Ferraresi, Bertoni, Missiroli, Cisterni (15’ st Montemaggi), G. Lanzoni (26’ st Salazar), Chiarini. A disp.: Tassinari, D. Franceschini, Spada, L. Franceschini. All. Moregola

Bagnacavallo: Marendon, Rubbi, Signani, Maccolini, Vincenzi, Bucci, Ndiaye, Sall, Greco (1’ st M. Calderoni), Capirossi, Marilungo (21’ st Piva). A disp.: Matteo Mazzotti, Cavalieri, Mara, S. Calderoni, Boni, Giuliani, Francesconi. All. Mario Mazzotti

Reti: 32' pt  Ndiaye, 43' pt Cisterni, 10' st Albonetti, 27' st Capirossi,  34 ' st Ndiaye 

Arbitro:  Orlando di Modena - assistenti: Nesci di Modena e Bozza di Reggio Emilia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

Torna su
RavennaToday è in caricamento