Calcio, i giallorossi affrontano il Vicenza in un match dal sapore storico

La fantastica stagione giallorossa è testimoniata dal costante cambio di obiettivo: ora che anche la matematica garantisce la post season si cercherà certamente di approcciarla nella migliore posizione possibile

La fantastica stagione giallorossa è testimoniata dal costante cambio di obiettivo: se prima si cercava la salvezza anticipata, poi i playoff, ora che anche la matematica garantisce agli uomini di Foschi la post season si cercherà certamente di approcciarla nella migliore posizione possibile, in modo da regalare al pubblico di casa l’opportunità di vedere la propria squadra del cuore impegnata al Benelli nella lotta per il passaggio di categoria. Tra questo obiettivo e il Ravenna FC il primo ostacolo da superare è rappresentato dal Lanerossi Vicenza Virtus di Renzo Rosso.

La squadra vicentina, legata ai colori giallorossi da una storica amicizia tra le due tifoserie, dopo la scorsa stagione conclusa con il fallimento è ripartita grazie all’intervento di mister Diesel, ex patron del Bassano, che ha rilevato la proprietà e fuso le due squadre. Una fusione che si rispecchia nell’organico, che vede, infatti, un’ossatura formata da giocatori ex Virtus e rinforzato in estate dagli inserimenti di alcuni elementi di lusso per la categoria; non si può non citare Giacomelli, Alessio Curcio o Andrea Mantovani. Una rosa dal nobilissimo DNA costruita per un campionato di vertice, con ambizioni di promozione, risultati che però hanno stentato ad arrivare e questo andamento altalenante ha causato, da un lato il subentro temporaneo in panchina di Michele Serena, il cui impatto non è stato sufficiente a rialzare le sorti della squadra ed ha riportato in sella Colella, dall’altro l’inserimento di ulteriori rinforzi nel mercato di gennaio come Guerra, capocannoniere della passata stagione, o Cinelli con più di 140 presenze in B. In questo momento la squadra veneta occupa la nona posizione con vista playoff, ma deve guardarsi alle spalle dal trittico a quota 40 che vorrebbero negargli questa gioia: Giana Erminio, Vis Pesaro e Gubbio. Partita sicuramente particolare per Tommy Maistrello in giallorosso nella scorsa stagione e, soprattutto, per il nostro capitano Tommaso Lelj, vicentino DOC e tifoso del “Lane”, che nel match di andata con un goal spettacolare ha regalato la vittoria al Ravenna FC.

L’approccio alla gara vede Luciano Foschi dovere rinunciare ad Eleuteri e Jidayi fermi per squalifica e deve valutare gli acciacchi di Bresciani e Barzaghi. Mister Colella farà conto con le assenze di Cinelli per squalifica e Zarpellon. “Vicenza è una squadra che non è stata costruita per avere 9 punti meno del Ravenna, sono stati costruiti per ben altri obiettivi - spiega Foschi - Ora il campionato dice questo, ma ci vuole rispetto per il blasone, ma anche per la squadra, che sicuramente al playoff darà filo da torcere a qualsiasi avversario. A Verona abbiamo fatto un brutto secondo tempo, abbiamo concesso occasioni su palle perse da noi, a livello mentale abbiamo fatto una mezz’ora che non abbiamo mai fatto, poi siamo rientrati in partita ed abbiamo fatto bene negli ultimi minuti. Ci sta che i ragazzi possano pensare alla partita dei playoff che ci siamo guadagnati, ma il nostro obiettivo, al di la delle motivazioni che in una partita come questa non possono mancare, deve essere quello di mantenere la partita in casa nei playoff, non so se riusciremo a scavalcare chi ci precede, ma dobbiamo assolutamente provare a fare il massimo per arrivare con la migliore posizione possibile” .

Direttore di gara: Matteo Gariglio (Pinerolo), Assistenti: Alessandro Rotondale (L’Aquila), Orazio Luca Donato (Valdarno)

Lista convocati - Portieri: 22 Venturi (’92), 1 Spurio (’98); Difensori: 3 Barzaghi (’96), 16 Scatozza (’00), 13 Lelj (’85), 15 Ronchi (’96), 14 Bresciani (’97), 4 Boccaccini (’93), 5 Pellizzari (’97); Centrocampisti: 10 Selleri (’86), 20 Sabba (’98), 21 Trovade (’98), 27 Papa (’90), 6 Maleh (’98), 29 Esposito (’00), 8 Martorelli (’99); Attaccanti: 7 Galuppini (’93), 9 Nocciolini (’89), 18 Raffini (’96), 19 Siani (’97), 17 Gudjohnsen (’98).

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Tragedia in autostrada: si scontra contro un'auto, muore motociclista

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

Torna su
RavennaToday è in caricamento