Calcio, i giallorossi assaltano la capolista sul campo del Pordenone

La trasferta al Bottecchia rappresenta il big match della giornata, in quanto una eventuale vittoria del Ravenna permetterebbe agli uomini di Foschi di agganciare temporaneamente i ramarri al comando della classifica

La partita dell’Immacolata riserva un fascino particolare per i giallorossi: la trasferta al Bottecchia di Pordenone rappresenta infatti il big match della giornata, in quanto una eventuale vittoria del Ravenna permetterebbe agli uomini di Foschi di agganciare temporaneamente i ramarri al comando della classifica. Il Pordenone è una squadra che da qualche anno vanta ambizioni di cadetteria, ed anche il lavoro del DS Lovisa è andato in quest’ottica, a partire dalla scelta di un tecnico di esperienza e con importanti promozioni alle spalle come Attilio Tesser.

Il rafforzamento della rosa non si è fermato allo staff, sono arrivati, infatti, uomini importanti che si vanno ad inserire in un telaio ben congeniato per puntare alla promozione: Bindi, Gavazzi, Semenzato per citarne alcuni, ma anche in attacco ricordiamo sia Germinale che Candellone entrambi a segno al Benelli nella scorsa stagione rispettivamente con le maglie di Fano e Sudtirol. L’anno scorso i ramarri conclusero un campionato con soli tre punti di vantaggio sul Ravenna, ma la stagione fu ricordata più per l’exploit in coppa Italia, interrotto solo ai rigori a San Siro contro l’Inter, risultato che paradossalmente frenò la rincorsa ai vertici della serie C. Rincorsa che quest’anno è ripresa a pieno ritmo, un ritmo che i giallorossi faranno di tutto per frenare. Il Ravenna FC si presenta al Bottecchia con la rosa quasi al completo, unico assente Maleh, che si è infatti fermato nell’ultimo allenamento per un infortunio muscolare al quadricipite femorale, la cui entità è in corso di valutazione. I neroverdi, dal canto loro, devono rinunciare a Savatore Burrai, già autore di 7 assist in campionato, ma fermo per squalifica.

“Noi domani andiamo ad affrontare la prima in classifica, una squadra costruita per vincere il campionato, ma noi andiamo la per giocarcela, per vedere di portare a casa un risultato utile, una cosa è chiara: a Pordenone non andremo in gita, ma per confrontarci e cercare di fare punti importanti”: ha le idee chiare il mister Luciano Foschi. "Siamo ben contenti di questa classifica che ci siamo guadagnati sul campo senza avere regali da nessuno e noi vogliamo continuare a stupire, a partire da domani, per questo dico che molto dipenderà dal nostro atteggiamento e da quello che riusciremo a mettere in campo”

Direttore di gara: Ilario Guida (Salerno)

Assistenti: Nicola Mariottini (Arezzo), Davide Meocci (Siena)

I convocati: Portieri: 1 Spurio (’98), 22 Venturi (’92) Difensori: 2 Eluteri (’98), 4 Boccaccini (’93), 3 Barzaghi (’96), 5 Pellizzari (’97), 13 Lelj (’85), 14 Bresciani (’97), 16 Scatozza (’00), 15 Ronchi (’96), 23 Jidayi (’84) Centrocampisti: 8 Martorelli (’99), 10 Selleri (’86), 20 Sabba (’98), 21 Trovade (’98), 27 Papa (’90) Attaccanti: 7 Galuppini (’93), 9 Nocciolini (’89), 18 Raffini (’96), 19 Siani (’97), 11 Magrassi (’93).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento