Calcio, il Ravenna mette alla prova il nuovo Monza

Smaltita l’euforia della grande rimonta contro la Triestina, la truppa allenata da Luciano Foschi è pronta ad affrontare la terza partita della settimana

Smaltita l’euforia della grande rimonta contro la Triestina, la truppa allenata da Luciano Foschi è pronta ad affrontare la terza partita della settimana: una trasferta sicuramente impegnativa a casa del Monza. La squadra brianzola è stata acquistata da Berlusconi proprio alla vigilia del match di andata al Benelli, battesimo sicuramente non gradito al neo patron grazie al gol di Galuppini e alla vittoria meritata dei giallorossi contro una squadra che in quel momento guidava la classifica.

Quasi quattro mesi dopo la situazione sembra completamente ribaltata, con il Ravenna che ha sfruttato quella partita come trampolino di lancio di uno splendido girone di andata ed il Monza che invece ha rallentato una marcia che sembrava spedita. Per invertire questa tendenza Galliani ha operato una vera e propria rivoluzione nel mercato di riparazione, portando alla corte di mister Brocchi (anch’egli subentrato in corso d’anno per l’esonerato Zaffaroni) ben 12 nuove pedine pescando specialmente dalla serie B. Giocatori come Brighenti, Chiricò, Fossati, Scaglia non hanno bisogno di presentazione e sicuramente hanno trasformato l’organico biancorosso in uno dei più temibili. Lato Ravenna Luciano Foschi deve rinunciare a Bresciani squalificato ed a Maleh, recuperati pienamente invece Pellizzari e Jidayi.

“Abbiamo cercato velocemente di ricaricare le energie fisiche e nervose - esordisce l’allenatore ravennate - perché sappiamo che senza questo spirito agonistico fatichiamo contro chiunque. Figuriamoci contro una squadra come il Monza, che al di là della classifica, ma per quanto sta facendo a livello societario, rappresenta uno degli avversari più forti del girone. Questo spirito agonistico sarà fondamentale se vogliamo metterli in difficoltà e portare a casa dei punti. Non facciamoci ingannare dal fatto che hanno cambiato molto, teniamo presente che stiamo parlando di giocatori di valore. Però questo per noi deve rappresentare uno stimolo, soprattutto per i giovani che si confrontano con giocatori di categoria superiore e che devono dimostrare di essere all’altezza di una gara come questa”.

Direttore di gara: Marco D’Ascanio (Ancona)

Assistenti: Alessandro Rotondale (L’Aquila), Michele Pizzi (Termoli)

Lista convocati Portieri: 1 Spurio (’98), 22 Venturi (’92); Difensori: 2 Eluteri (’98), 4 Boccaccini (’93), 3 Barzaghi (’96), 5 Pellizzari (’97), 16 Scatozza (’00), 15 Ronchi (’96), 23 Jidayi (’84), 13 Lelj (’85); Centrocampisti: 8 Martorelli (’99), 10 Selleri (’86), 20 Sabba (’98), 21 Trovade (’98), 27 Papa (’90), 29 Esposito (’00); Attaccanti: 7 Galuppini (’93), 9 Nocciolini (’89), 18 Raffini (’96), 19 Siani (’97), 11 Magrassi (’93).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento