Calcio, Ravenna a forza tre: Fano travolto al Benelli

Il Ravenna trova il secondo centro consecutivo dopo la vittoria di domenica scorsa contro il Renate

Il Ravenna trova il secondo centro consecutivo dopo la vittoria di domenica scorsa contro il Renate. La squadra di Luciano Foschi si è imposta per 3-0 grazie alle reti di Nocciolini, Raffini e Gudjohnsen. Dopo 12’ la prima emozione del match, con una botta dalla distanza di Nocciolini neutralizzata da Valtolini. La reazione degli ospiti è arrivata dopo tre giri di lancette con Liviero, ma Venturi è stato abile a sventare il pericolo. A firmare il vantaggio è stato Nocciolini al 24’, abile a trasformare con freddezza un calcio di rigore concesso per un fallo subito dal bomber giallorosso da Celli. Al 58' i padroni di casa mettono in cassaforte i tre punti con Raffini con una potente conclusione su assist di Eleuteri. Dopo aver trovato il raddoppio, il ritmo del match è vistosamente calato. Non succede più nulla fino all'89 quando Gudjohnsen ha messo la sua firma per il definitivo 3-0 sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Il Ravenna si proietta così verso il derby contro il Rimini con una prestazione di grande cuore e determinazione che vale 3 preziosi punti in ottica, ormai è il caso di dirlo, playoff. "Siamo contenti, della partita, del risultato - commenta mister Foschi -. Abbiamo fatto una gara intelligente, dove sapevamo che potevamo soffrire. Abbiamo meno energie del girone d’andata e siamo stati bravi ad aspettarli e ripartire. Abbiamo dimostrato questo soprattutto nel secondo gol che è stata un’azione davvero ben gestita. Adesso vogliamo fare qualcosa di più della salvezza, non sarà facile perché abbiamo dietro squadre blasonate, ma noi vogliamo restare in questo gruppo di testa. I ragazzi hanno dimostrato che grande gruppo unito sono, nonostante le assenze hanno stretto i denti e conquistato un risultato importante".

La partita

Numerose le assenze in casa giallorossa limitano notevolmente le scelte di Foschi, più scelta per Epifani che schiera un Fano affamato di punti. Sono gli ospiti ad avere la prima occasione con u tiro di Liviero al 4° centrale parato facilmente Venturi. Prova a rispondere al dodicesimo Nocciolini da distanza siderale, ma il suo tiro seppur angolato viene ben controllato da Voltolini. Ci prova anche Ferrante da fuori con una bella conclusione al minuto 19, ma il suo diagonale è largo alla sinistra di Venturi. Al 22° cross di Barzaghi sulla testa di Nocciolini che viene atterrato a centro area da Celli. Il direttore senza alcun dubbio ammonisce il difensore del Fano ed assegna la massima punizione. Sul dischetto Nocciolini freddissimo spiazza il portiere ed arriva in doppia cifra centrando il decimo goal stagionale. Al 35° il Fano prova a pareggiarla sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il colpo di testa di Filippini è alto sopra la traversa.
Il secondo tempo si apre con una brutta notizia per il Ravenna, in contropiede Maleh che stava portando su la squadra è costretto a fermarsi per un problema fisico lasciando il posto a Trovade.

Al 14° contropiede di Eleuteri che trova Raffini solo al centro dell’area, l’attaccante giallorosso è bravissimo ad eludere un difensore e depositare in fondo al sacco il goal del raddoppio. Al 20° si riaffaccia il Fano con il tiro dal limite di Scardina sul quale Venturi di distende a deviare in angolo. Prova ad arrotondare il risultato anche Selleri, ma il suo sinistro non inquadra la porta al 25°. Al 27° arriverebbe il terzo goal del Ravenna con un colpo di testa di Boccaccini, ma il guardalinee nega la gioia del goal al difensore giallorosso per un dubbio fuorigioco. Al 31° si riaffaccia il Fano in area, ma il colpo di testa di Scardina cercato da Ferrante è debole ed è facile preda del portiere giallorosso. Al 35° Gudjohnsen prova a fare vedere di che pasta è fatto: controllo orientato, dribbling e tiro respinto, tutto molto bello. Minuto 38 è di nuovo Ferrante che prova a riaprirla con un velenoso sinistro dal limite dell’area, ma Venturi è attento e si rifugia in angolo. Al 44° arriva il sigillo di Gudjohnsen corner di Papa e fantastica mezza rovesciata a mandare in visibilio la Mero e mettere la parola fine alla partita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Sbanda e finisce in un fosso: 32enne in ospedale, è gravissima

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

Torna su
RavennaToday è in caricamento