Calcio, Ravenna punta all’ultimo botto per salutare un anno storico

Manca un ultimo tassello al Ravenna per mandare in archivio nel migliore dei modi un 2017 sontuoso, che lo ha visto riconquistare la Serie C

Manca un ultimo tassello al Ravenna per mandare in archivio nel migliore dei modi un 2017 sontuoso, che lo ha visto riconquistare la Serie C: il match col Bassano, in visita venerdì al Benelli (si gioca alle ore 16.30). Sulla strada che deve portare alla salvezza, per i giallorossi è un match importante per conquistare altri punti preziosi e allungare la serie positiva arrivata a 5 risultati (3 vittorie e due pareggi), ma la grande ammucchiata regalata dalla classifica (dal settimo al sedicesimo posto ci sono 10 squadre racchiuse in 4 punti) fa sì che questa sfida possa anche essere inquadrata come un partita con vista sui playoff, distanti due punti.

“E’ una partita importante perché conclude per noi, per la società e per la città un anno fantastico – sottolinea l’allenatore Mauro Antonioli – e vogliamo chiuderlo nel migliore dei modi; ed è importante anche perché ci servono punti per stare nel gruppo e perché dietro corrono; siamo in un buon momento e vogliamo sfruttarlo, per poi goderci in piena serenità e tranquillità le vacanze”. Il Bassano, che alla settima giornata di campionato era capolista solitaria, ha interrotto nello scorso turno, battendo il Fano, una lunga striscia negativa, costellata da tre pareggi in dieci partite. “Il Bassano ha qualità individuali e un organico superiori a quello che dice la classifica – ammonisce il tecnico giallorosso – e sarà, dunque, una partita da prendere con le molle, ma i ragazzi stanno bene, stanno facendo benissimo, l’assetto tattico che abbiamo varato a suo tempo funziona e vogliamo allungare la nostra serie positiva”. Sarà una partita speciale per Tommy Maistrello, per la seconda volta (la prima è stata la gara d’andata) avversario del Bassano, in cui ha speso tutta la sua carriera da professionista, con 105 presenze in campionato e 21 reti segnate, prima dell’approdo in Romagna. “A Bassano ho vissuto 5 anni intensi – riconosce l’attaccante - la mia carriera di fatto finora è stata lì, e affrontare la mia ex squadra mi farà comunque effetto, anche se mi è suonato molto più strano all’andata, visto che, essendo appena arrivato a Ravenna, conoscevo meglio il gruppo del Bassano che non i miei nuovi compagni. Per questi 90’ saremo ancora avversari e se ci sarà l’opportunità darò tutto quello che ho, come ho sempre fatto finora, per aiutare il Ravenna a ottenere un risultato positivo, ma dopo il fischio finale torniamo amici”. Terna arbitrale tutta lombarda per questo match, con Pierantonio Perotti di Legnano, a dirigere, assistito da De Ambrosis e Bertelli di Busto Arsizio. Il fischietto lombardo è tra i più esperti della categoria, essendo giunto alla quinta stagione nei quadri della Can Pro.

L’elenco dei convocati

Portieri: Gallinetta, Venturi.
Difensori: Barzaghi, Capitanio, Ierardi, Lelj, Magrini, Ronchi, Venturini.
Centrocampisti: A. Ballardini, Cenci, Papa, Piccoli, Rossi, Sabba, Selleri.
Attaccanti: Broso, De Sena, Maistrello, Marzeglia, Samb Fallou, Severini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento