Calcio, Tassinari e Ravagli confermati portieri del Faenza

Saranno Edoardo Tassinari e Riccardo Ravagli, entrambi nati a Faenza e cresciuti calcisticamente nella società manfreda, i due portieri chiamati a difendere la porta della squadra biancoazzurra

Saranno Edoardo Tassinari e Riccardo Ravagli, entrambi nati a Faenza e cresciuti calcisticamente nella società manfreda, i due portieri chiamati a difendere la porta della squadra biancoazzurra nel prossimo campionato di Promozione. I due giovani, confermati dalla società, dopo la partenza di Enrico Calderoni passato al Mesola, avranno la possibilità di giocare con maggior frequenza e di contendersi il posto di titolare all’insegna di una sana rivalità e concorrenza basate su un rapporto di stima, amicizia, fiducia tra loro, legati da  un grande feeling anche dal punto di vista umano. Due anni di età separano i due calciatori che hanno incontrato i nuovi tecnici, l’allenatore Alessandro Moregola e il preparatore dei portieri Edmondo Santarelli.

“Hanno dimostrato entusiasmo e grande voglia di fare. – dice Edoardo Tassinari  - Ancora la squadra non è completata, ma percepisco la voglia di tutto l’ambiente di ripartire con determinazione. Cercheremo di dare il massimo in allenamento e in partita e di fare il maggior numero di punti possibile, poi tireremo le somme. Con Ravagli c’è un ottimo rapporto di lunga data e il desiderio di contribuire assieme a riportare il Faenza nella categoria che merita”.

Entrambi faentini, i due estremi difensori tengono molto alla propria società. Riccardo Ravagli è stato capitano della “Juniores” Under 19 che ha conquistato il titolo regionale. “E’ stata una gioia che ha mitigato l’amarezza per la retrocessione della Prima Squadra– sostiene Ravagli – Ora c’è voglia di immediato riscatto. Conosco mister Moregola, avendolo visto all’opera nel settore giovanile dove era impegnato fino a ieri il preparatore Santarelli che ho avuto in passato come tecnico.  Conosco da tempo  il mio collega Tassinari e c’è un rapporto di grande amicizia. Mi fa molto piacere lavorare con lui”.

Nato il 6 marzo 1998, Edoardo Tassinari ha iniziato nel San Rocco e Modigliana poi ha sempre vestito la maglia biancoazzurra, esordendo in Eccellenza due anni fa. Tassinari è un portiere moderno: tra i pali è reattivo e veloce nel capire le situazioni, ha una ottima gestione della palla con i piedi e quindi può aiutare la squadra nella fase di ripartenza e di possesso. Riccardo Ravagli, nato il 26 febbraio 2000, ha iniziato nel San Rocco per poi proseguire nel Faenza calcio dove ha fatto tutta la trafila fino a esordire in Eccellenza nel 2018. Ha ottimi fondamentali tra i pali ha una buona reattività e affronta la partita con la necessaria serenità. Deve progredire nel modo di affrontare le uscite. 

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Omicidio stradale, fermata una ragazza accusata di aver lasciato morire un 25enne

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Investito e lasciato morire: fissata l'autopsia, giovane accusata di omicidio stradale

Torna su
RavennaToday è in caricamento