Ciclismo, Granfondo Via del Sale: ecco i vincitori della 22esima edizione

Si sono dati appuntamento in griglia campioni del calibro di Andrea Tafi, Paolo Savoldelli, Rinaldo Nocentini e l’ultracyclingman Omar di Felice

Domenica di festa a Cervia per la 22esima Edizione della Granfondo Via del Sale. Amatori provenienti da Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Canada, Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Olanda, Gran Bretagna e Svizzera non hanno resistito al richiamo del Patron Claudio Fantini e al fascino di uno straordinario territorio in fiore per celebrare insieme una giornata di condivisione, divertimento e sport targata Fantini Club. Si sono dati appuntamento in griglia campioni del calibro di Andrea Tafi, Paolo Savoldelli, Rinaldo Nocentini e l’ultracyclingman Omar di Felice.

A dare il via l’assessore all’Urbanistica Natalino Giambi che, insieme al sindaco Luca Coffari, gli assessori Rossella Fabbri e Gianni Grandu, ha testimoniato il grande sostegno e la sinergia che legano le autorità locali alla manifestazione cervese. La competizione è stata particolarmente combattuta anche per le gocce, anche se poche, di pioggia sull’ultima salita e sull’ultima discesa del percorso, ma è stata determinante per far balzare sul gradino più alto del podio della granfondo il senese Fabio Cini del team Cicli Copparo con un tempo di 4:47:00.62, davanti al compagno Federico Pozzetto. Terzo posto per Igor Zanetti della Scott Granfondo.

Splendida conferma del lungo quella di Simona Parente del Team Isolmat con un tempo di 05:04:28.59 seguita da Barbara Lancioni in forza alla Somec-MG.K Vis-LGL e da Barbara Billi Ktm Asd Scatenati, rispettivamente seconda e terza. Doppietta anche per il team Asd Go Fast nel medio, grazie ad un perfetto gioco di squadra, che vede vincitore Manuel Fedele con un tempo di 03:02:36.39 davanti al compagno Davide D’Angelo mentre il terzo posto è stato conquistato da Andrea Pisetta FM Cycling Team. Per le Lady del medio esulta per il secondo anno di seguito Michela Gorini della Asd Fausto Coppi Fermignano con un tempo di 03:16:29.1, a ruota Serena Gazzini del team Lapierre Trentino Alè, terza Deborah Rosa del Team De Rosa Santini. 

Trofeo Sap

Sempre motivo di grande partecipazione la premiazione speciale del Trofeo Sap che giunge alla sua tredicesima edizione ed è riservato agli appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Corpo Forestale dello Stato, al Corpo della Polizia Penitenziaria, al Corpo dei Vigili del Fuoco, ai Comandi di Polizia Provinciale, ai Comandi di Polizia Municipale, all’Esercito, alla Capitaneria di Porto, all’Aeronautica Militare e alla Marina Militare. A premiare i vincitori numerose autorità di primo piano come il prefetto di Francesco Russo, il questore Rosario Eugenio Russo, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Andrea Fiducia, il comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Roberto De Cinti, il sindaco di Coffari, il presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara, il deputato Alberto Pagani e il segretario generale SAP Stefano Paoloni. Nel percorso medio uomini si è imposto Davide Zamboni davanti a Giovanni Vito Agnni e Rocco Pergamo; mentre nelle donne ha vinto Vanessa Gentilotti. Nel percorso lungo ha alzato le braccia in aria per primo Giacomo Falasconi davanti a Giacomo Casadei e Massimo Quaranta. Tra le donne si è imposta Monica Schiappacasse. Il Trofeo Cesp (Consiglio Europeo Sindacati di Polizia) è stato assegnato a Massimiliano Mordenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

Torna su
RavennaToday è in caricamento