Ciclocross, Filippo Fiorentini vince il campionato Regionale Umbro

In un percorso piuttosto tecnico e impegnativo con curve, rettilinei e tratti in contropendenza si sono visti gareggiare oltre 300 atleti di tutte la categorie

Dopo il secondo posto al campionato Regionale Emiliano Romagnolo, l’atleta ravennate Filippo Fiorentini del Team Ciclistica Paletti centra l’obiettivo con il primo gradino del podio al campionato Regionale Umbro svoltosi domenica 1 dicembre a Petrignano - Assisi. La gara di ciclocross valida come settima prova del T.U. Cross 2019 campionato Regionale Umbro e Top Class per categorie Esordienti M/F 2° anno, Allievi M/F 1° e 2° anno vede sul podio per la categoria allievi Filippo Fiorentini (Team Ciclistica Paletti), Rinaldoni David (Bici Adventure Team A.S.D) e Nannini Alessandro (GS Borgonuovo). In un percorso piuttosto tecnico e impegnativo con curve, rettilinei e tratti in contropendenza si sono visti gareggiare oltre 300 atleti di tutte la categorie dai giovanissimi, esordienti, allievi, open e  master raggiungendo l’edizione del record dei partecipanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento