Emozioni forti al Pala De Andrè: ma finisce con tanta amarezza

Alla fine la spunta la Bakery, che andrà quindi a giocarsi la salvezza nell’ultimo turno mentre per raggiungere i playoff l’OraSì dovrà vincere a Ferrara oppure contenere la sconfitta in meno di quattro punti se Imola perderà a Forlì.

Emozioni fortissime al Pala De Andrè e conclusione dell’ultima gara casalinga della regular season che arriva per la prima volta all’overtime. Alla fine la spunta la Bakery, che andrà quindi a giocarsi la salvezza nell’ultimo turno mentre per raggiungere i playoff l’OraSì dovrà vincere a Ferrara oppure contenere la sconfitta in meno di quattro punti se Imola perderà a Forlì. Partenza sprint degli ospiti (1-9, con 6 punti di Castelli), mentre l’OraSì sbaglia i primi sei tiri fino alla tripla di Montano (4-9 al 6’). Montano è caldo e con altre due triple porta Ravenna allo svantaggio minimo (16-17 al 9’), poi assiste su rimbalzo offensivo Marino per il primo vantaggio, sulla sirena.  E’ in partita alla grande anche Masciadri che con otto punti ravvicinati porta l’OraSì al massimo vantaggio (36-25), Piacenza si riavvicina ma all’intervallo il margine è ancora importante.

Nel terzo quarto, però, la Bakery parte pancia a terra e rimonta velocemente (53-51)  con Green e Appling in evidenza. Reagisce l’OraSì con Marino e Hairston (58-51), ma la Bakery non molla e dopo 30’ il match è sempre apertissimo. 
Smith approccia bene il quarto conclusivo affiancato da Gandini (66-58), ma Piacenza è sempre lì con Appling scatenato (68-67) e la tripla di Castelli vale il sorpasso con  un break di 2-12 (68-70). Pari di Smith dalla lunetta a 3’30 dalla fine, Castelli da sotto poi quinto fallo di Cardillo e dalla lunetta Appling (70-74), Smith in entrata, fallo su Montano non fischiato e tripla di Appling (72-77), liberi di Marino, ancora Castelli, un libero di Hairston, Smith (77-79) a 41 secondi dalla fine. Sfondamento di Appling a 18” dalla fine, entrata di Smith e tap in di Hairston a 5” e la Bakery non  riesce a tirare. Overtime. Aprono quattro punti di Smith, poi Appling e liberi di Hairston (85-82), incredibile tripla di Pastore e liberi di Smith, Perego (87-87) e Appling (87-89), tripla di Montano a meno 40”, liberi di Appling , Smith  scivola, un libero di Green a 3” (90-92), Smith da tre sulla sirena ma sul ferro. Finisce con tanta amarezza, ma i playoff sono ancora possibili. 

ORASI-BAKERY 90-92 dts
ORASI RAVENNA: Smith 33, Cardillo 4, Masciadri 17, Hairston 10, Montano 12, Marino 11, Jurkatamm, Gandini 3. Ne: Rubbini, Baldassi, Tartamella, Carpi. All. Mazzon.
BAKERY PIACENZA: Green 9, Appling 31, Castelli 20, Pastore 14, Spera 4, Guerra, Perego 14. Ne: Cassar, Pederzini, Bracchi, Orlandi. All. Di Carlo.
Arbitri: Moretti,Caruso, Pecorella.
Parziali: 19-17, 45-38, 60-56, 79-79.
Note. Spettatori 2500. OraSì: tiri da due 19/42, da tre 13/38, liberi 13/19, rimbalzi 47. Bakery: tiri da due 23/42, da tre 10/22, liberi 16/19, rimbalzi 47.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento