Forlì-Ravenna, derby allenamento senza reti a porte chiuse

Il Ravenna ha avuto due buone occasioni con Mokulu e Nigretti ma in entrambi i casi Semprini non si è fatto cogliere impreparato mentre nella ripresa Raffini ha avuto una buona occasione non sfruttata

Un allenamento congiunto importante quello che il Forlì Calcio ha disputato sabato nel primo pomeriggio contro il Ravenna football club impattando sul risultato di 0 a 0; un test significato in questo periodo di stop obbligatorio per l'emergenza covid-19 che ha giovato ad entrambe le formazioni,  per ritrovare un buon ritmo partita. Con ancora fermi ai box Biasiol, Pellecchia e Zamagni, è stato infatti un match dove non è mancato l'agonismo e le occasioni da goal, come se fosse un vero derby ma giocato per forza di cose a porte chiuse. Interessanti gli spunti dei galletti che non hanno accusato la differenza di categoria (il Ravenna partecipa al campionato di serie C) ed anzi più volte sono andati vicini al vantaggio con Calabrese e nella ripresa col subentrato Ballardini. Il Ravenna invece ha avuto due buone occasioni con Mokulu e Nigretti ma in entrambi i casi Semprini non si è fatto cogliere impreparato mentre nella ripresa Raffini ha avuto una buona occasione non sfruttata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

Torna su
RavennaToday è in caricamento