Il Ravenna a Pesaro alla ricerca di un altro passo avanti

Nella conferenza stampa pre gara si è presentato in sala stampa l’allenatore in seconda Marcello Montanari

Forti di una tanto attesa vittoria i giallorossi di Luciano Foschi si sono preparati in questi due giorni per la trasferta di Pesaro con l’animo un po’ più leggero rispetto alle ultime settimane. La partita contro la Vis sarà cruciale per dare continuità alle prestazioni ed ai risultati della settimana, una continuità fondamentale per rafforzare le convinzioni della squadra e per trovare le energie mentali e fisiche per cercare sempre più le posizioni più tranquille della classifica. L’avversario, tra i quali troveremo l’ex Tommaso Lelj rientrato dopo la squalifica, dista solo 3 lunghezze motivo in più per cercare il colpo esterno anche alla luce del successo dell’andata grazie ai gol di Giovinco e D’Eramo. Sempre guardando ai padroni di casa, il mercato ha portato due rinforzi importanti in avanti come Marcheggiani e De Feo, ma anche gli altri reparti sono stati rinforzati. Mercato pesante anche in casa giallorossa con ben 6 innesti, tra cui l’ultimo, la tanto attesa punta di peso che risponde al nome di Benjamin Mokulu, già a disposizione di Foschi per la trasferta marchigiana. L’infermeria del Ravenna registra solo Alex Sirri tra gli assenti, mentre il gabellino dei diffidati vede Papa aggiungersi a Nocciolini, Purro e Ronchi. I precedenti al Tonino Benelli sono 13, quasi equamente ripartiti, 4 vittorie casalinghe, 6 pareggi e sole 3 vittorie per il Ravenna, il cui successo esterno su questo campo manca dalla stagione 92/93. Nella conferenza stampa pre gara si è presentato in sala stampa l’allenatore in seconda Marcello Montanari: “Sappiamo che abbiamo di fronte a noi una partita difficile. In settimana ho visto i ragazzi un po’ più sollevati alla luce dei 4 punti fatti. Noi sappiamo cosa dobbiamo fare, essere concentrati, determinati, fare le nostre cose e sbagliare il meno possibile. E’ una partita che deve dare continuità, deve rafforzare quanto di buono abbiamo fatto in queste due gare. I nuovi arrivati hanno portato una voglia di rivalsa, un entusiasmo, una voglia di dimostrare il proprio valore che ha trascinato anche gli altri che soffrivano particolarmente la mancanza di risultati.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Malore fatale mentre si trovava in vacanza: addio al commercialista Roberto Cottifogli

  • Una morte fredda e solitaria: si è spento Mark, il senzatetto di Pinarella

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento