Il San Zaccaria nella tana della corazzata Fiorentina

Il San Zaccaria si prepara a tornare in campo e lo fa con un impegno tutt'altro che semplice o agevole, specialmente in questo momento della stagione

Dopo un mese di sosta, l'ultima gara di campionato, il San Zaccaria si prepara a tornare in campo e lo fa con un impegno tutt'altro che semplice o agevole, specialmente in questo momento della stagione. La squadra di Fausto Lorenzini infatti affronterà la capolista Fiorentina sul terreno delle viola. Una sfida impegnativa e difficile contro una squadra che fino a questo punto della stagione ha subito una sola sconfitta, ma che in generale è un vero e proprio rullo compressore. Le ragazze di Sauro Fattori, infatti, hanno ottenuto 17 vittorie sulle 18 gare disputate, segnato ben 70 gol (miglior attacco in assoluto) e subiti appena 6. Nessuna in Serie A ha saputo fare di meglio. Servirà dunque un'impresa storica per cercare di conquistare almeno un punticino e in quest'ottica ripensare alla sfida dell'andata può infondere un po' di fiducia.
 
Il bilancio storico delle sfide - Fiorentina e San Zaccaria hanno avuto pochi incroci nella loro storia. Quattro in tutto e tutti coincidono con l'arrivo nella massima serie delle biancorosse. Al di là di questo le viola a dispetto del colore delle maglie sono un'autentica bestia nera per il San Zaccaria che in quattro gare non sono mai riuscite a ottenere nemmeno un punto. In Toscana la tradizione è sfavorevole: nel febbraio 2015 il San Zaccaria perse 2-1 con il gol di Giada Pondini che non riuscì a ribaltare quelli di Adami e Rinaldi. Nel dicembre dello stesso anno, invece, la Fiorentina vinse 3-1 grazie alla doppietta di Guagni e alla rete di Tona, inutile il gol di Piemonte. Nota positiva proprio per la centrocampista Pondini, che il 21 febbraio 2015 segnò proprio alla Fiorentina la sua prima storica rete in Serie A.
 
La storia della gara d'andata - La gara di andata fu la quinta occasione nella quale biancorosse e viola incrociarono i tacchetti (quella di sabato è la sesta). Il San Zaccaria riuscì a sorprendere passando in vantaggio dopo appena due minuti e restandoci per oltre un'ora di gioco. Tuttavia le viola nel prosieguo di gara fecero venire a galla tutta la loro abilità ed il loro cinismo e riuscirono in breve a ribaltare il risultato dimostrandosi squadra compatta, arcigna e determinata concludendo con un 5-1 che ammise ben poche repliche.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      72 anni fa la Liberazione dal nazifascismo: "Libertà, tolleranza e pluralismo siano un monito per il futuro"

    • Sport

      Spada Europei Under23, Emanuele Rocco d'argento nella gara a squadre

    • Meteo

      Meteo, vento in aumento da sud: scatta l'allerta per mare molto mosso

    • Eventi

      Il Festival dell'Aquilone entra nel clou: attesa la celebre compagnia Ibex Puppetry

    I più letti della settimana

    • Calcio femminile, a 15 anni il debutto in Serie A di Francesca Cicci

    • Il Ravenna abbatte anche il Delta Rovigo e inizia la fuga verso la Lega Pro

    • Ravenna, arriva il giorno della grande sfida che vale un pezzo di Lega Pro

    • Volley, è tutto vero: la Bunge vola in Challenge Cup

    • Record di iscrizioni per la 36esima "50 km di Romagna"

    • Volley, la Bunge non si ferma più nei playoff: impresa contro Verona

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento