L'Acmar si prepara alla sfida di Fossombrone

Arriva l’ora del recupero della quarta giornata di ritorno per l’Acmar di coach Cesare Ciocca. I giallorossi scenderanno in campo mercoledì sul parquet di Fossombrone

Arriva l’ora del recupero della quarta giornata di ritorno per l’Acmar di coach Cesare Ciocca. I giallorossi scenderanno in campo mercoledì alle ore 18.30, arbitrano Binda di Ancona e D’Arielli di Francavilla a Mare) sul parquet di Fossombrone, e andranno all’assalto di una Remet che tra le mura amiche ha vinto otto delle dieci partite sino ad oggi disputate, infliggendo tra le altre cose anche la prima sconfitta stagionale alla Calligaris Corno di Rosazzo.

I marchigiani hanno vinto tutte e cinque le ultime partite disputate al palasport di via Cairoli, vengono dal successo contro Roncade, e si apprestano a ricevere la visita di un’Acmar che ha tutte le intenzioni di risolvere i problemi legati al rendimento esterno. Coach Ciocca ne è consapevole: “Abbiamo giocato una buonissima partita domenica con Spilimbergo, e il nostro obbiettivo è quello di giocare con lo stesso atteggiamento anche in trasferta,  a partire da domani sera a Fossombrone. Se avessimo giocato così anche a Bassano, probabilmente il risultato sarebbe stato diverso, ed è per questo motivo che non credo che il nostro problema sia legato alla fluidità di gioco, ma che sia più di tipo mentale. In un momento di grande difficoltà fisica come quello che stiamo vivendo, abbiamo bisogno di una grande partita da parte di tutti i giocatori che scendono in campo” .

La partita con Spilimbergo ha lasciato ottime indicazioni all’allenatore romagnolo: “Siamo contenti per come si è sviluppata la partita. Voglio prendere ad esempio Frigoli, che ci ha dato tanto pur essendo l’ultimo dal quale dobbiamo aspettarci qualcosa. Giacomo non ha esperienza nei campionati nazionali e non è a lui che chiediamo di cambiare le partite, ma ha lavorato tanto nel corso di questi mesi e si merita la soddisfazione che si è preso oggi, perché è stato in campo con personalità e ha saputo dare una grossa mano. Lo stesso discorso vale per Morigi, che domenica ci ha dato qualcosa nel secondo tempo, e anche per Cicognani. In un momento come questo, è fondamentale l’aiuto di tutti”.

Proprio da Cicognani, con il rientro in campo e il canestro segnato nell’ultimo minuto di partita, è arrivata la notizia più attesa in casa giallorossa. Il rientro in campo del lungo giallorosso otto mesi dopo l’infortunio al legamento crociato del ginocchio destro ha emozionato tutta la grande famiglia della pallacanestro ravennate, che ha tributato due calorosissimi applausi a Giacomo, prima al suo ingresso in campo e poi una volta segnato il primo canestro della sua stagione: “Giacomo sta bene, e sono contento che abbia potuto giocare, anche se abbiamo precorso un po’ i tempi che avevamo stabilito. Arriverà al top tra un mese e lo aspettiamo tutti, perché quando sarà con noi al cento per cento della forma potremo aumentare la competitività interna e potremo schierare una squadra più lunga”.

Gli elogi ai giovani non spostano però le priorità. Per vincere a Fossombrone, serviranno grandi partite dal gruppo dei “veterani”: “In questa squadra ci sono tanti giocatori che hanno la faccia giusta, che vogliono vincere. Prendo Amoni per esempio, ma anche Filattiera, Quartieri o il Sanlorenzo di domenica trasmettono voglia di arrivare in fondo a tutti. Serve questo tipo di atteggiamento per vincere a Fossombrone: senza Davolio e senza Bosio, che stava guadagnando spazio nelle rotazioni, serve il contributo di tutti perché non possiamo permetterci di regalare alcun giocatore. Dobbiamo tenere duro in questo momento, per poi recuperare gli infortunati e farsi trovare pronti per giocarcela con tutti nel momento decisivo della stagione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento