La Leo Shoes Modena espugna un Pala De Andrè sold out

Ravenna ha iniziato con Saitta in regia, Vernon Evans opposto, in banda Lavia e Ter Horst, al centro Grozdanov e Cortesia

Un Pala De Andrè sold out ha ospitato la quarta gara di Superlega tra la Leo Shoes Modena e la Consar Ravenna, con la compagine di coach Andrea Giani corsara 3-0. "I quattro 3-0 consecutivi in Superlega sono frutto del nostro gioco, abbiamo il giusto focus, grande voglia e entusiasmo, uno spirito che mi piace - afferma Giani -. Vedo una squadra carica, che lavora benissimo in allenamento, la strada è quella giusta, siamo scomodi da affrontare, Micah ha molte possibilità in avanti e questo ci rende imprevedibili. I cambi? Se le gare si indirizzano nel modo giusto mi piace dare spazio a chi gioca meno e può dare un contributo importante".

"Mi aspettavo qualcosa di più, tre set giocati come il primo. Abbiamo cominciato con buon piglio, un buon atteggiamento, perdere a 20 contro una squadra che ha i migliori battitori di SuperLega non è un disonore - commenta Bonitta-. Non mi piace che continuiamo a pensare di non poter giocare esattamente come dobbiamo. E’ la normalità che una squadra come Modena che batte molto bene ci metta in difficoltà, su questo aspetto non riusciamo ancora ad entrare nell’ordine di idee. Volevo una partita gagliarda, una partita con l’atteggiamento del primo set, che in parte abbiamo avuto anche nel terzo, però devo dire che il divario è tanto”. Ravenna deve pensare, senza abbattersi, al suo campionato, quello contro le squadre del suo livello, perché fra poco il calendario comincerà a spianare.

La partita

La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Ravenna inizia con Saitta in regia, Vernon Evans è l’opposto, in banda giocano Lavia e Ter Horst, al centro Grozdanov e Cortesia, il libero è Kovacic. Modena inizia la gara a mille, 7-2 con un contrattacco infallibile. Torna sotto, eccome, la squadra di Marco Bonitta, 13-11. Si arriva 17-16 con un ottimo primo tempo di Max Holt. Lo strappo della Leo Shoes arriva con uno scatenato Micah Christenson che porta i gialli sul 21-18. Il muro di Mazzone è implacabile, 24-20. Modena chiude il primo set 25-20.

Il secondo parziale è uno straordinario monologo gialloblù, 11-2 e i gialli dominano il campo. Il 20-11 è frutto di un sideout impeccabile di Zaytsev e compagni. Entrano Salsi, Pinali e Kaliberda ed è proprio il tedesco a chiudere il set 25-17, 2-0. Nel terzo set si arriva al 6-3 con Kaliberda con resta in campo al posto di Anderson. Si arriva al 17-11 con i gialli che tengono un ritmo altissimo. Modena chiude il set 25-16 e il match 3-0, il quarto consecutivo in Superlega.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

Torna su
RavennaToday è in caricamento