La vittoria del gruppo: l’OraSì limita la potenza di Udine e vince nella sua arena

Coach Massimo Cancellieri: “Abbiamo vinto una partita solida, dove tutti sono stati capaci di ritrovare energia dentro loro stessi e nel gruppo"

L’OraSì Ravenna vince davanti al proprio pubblico contro l'APU Old Wild West Udine per 73-65. Una partita durissima ed equilibrata, a punteggio basso, giocata da Ravenna senza Luigi Sergio e negli ultimi cinque minuti anche senza il suo allenatore, espulso per un doppio fallo tecnico. L’OraSì ha limitato la potenza di Udine, disputando una gara di grande sacrificio, con tanta energia nei recuperi e un’unione nelle difficoltà che ha fatto la differenza. La vittoria del gruppo. "Abbiamo vinto una partita solida, dove tutti sono stati capaci di ritrovare energia dentro loro stessi e nel gruppo - afferma coach Massimo Cancellieri -. Abbiamo giocato una pallacanestro più semplice, siamo stati uniti, abbiamo cercato dei vantaggi, difensivamente abbiamo tenuto, siamo stati fortunati in alcuni episodi. La squadra ha trovato energia per combattere questo tipo di partita e al di là del risultato ha capito come si fa a provare a vincere le partite dure. Per usare un'immagine del mondo classico, il nostro più che agonismo è spirito agonale. Non ci serve cioè l’avversario per avere qualcosa dentro, riusciamo a trovarlo da noi. La nostra non è solo competizione con gli altri ma anche con noi stessi: andare oltre le nostre capacità per provare a vincere le partite”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coach Cancellieri parte con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino, Venuto. Udine risponde con Amato, Beverly, Cromer, Cortese, Antonutti. Gara a specchio, con gli americani che marcano gli americani, si segna poco, i primi due punti di Antonutti arrivano dopo due minuti e mezzo di grande aggressività. Ravenna si sblocca quando sono passati 4 minuti con una tripla di Potts (3-5), che firma anche il vantaggio giallorosso (8-7). Il primo quarto finisce 17-15, con 13 punti della coppia USA dell’OraSì (10 di Potts) e l’esordio di Elia Bravi.
Udine con un parziale di 2-8 passa a condurre nel secondo quarto, poi una tripla di Thomas è oro per Ravenna (22-23), che fatica a trovare la via del canestro ma è molto presente in difesa. L’OraSì inizia a premere sotto canestro in attacco, guadagna i liberi del sorpasso (28-25) e in contropiede Marino trova Potts dall’arco per il 33-29. Si va all’intervallo lungo sul 33-32.
Rientro in campo ancora favorevole ai friulani che con uno 0-8 si portano sul 33-40. Time out Cancellieri e la risposta ravennate porta le firme di Thomas e Treier (39-42), così è Ramagli a chiedere la sospensione. L’OraSì c’è e con Thomas (che riconquista un rimbalzo dal suo libero sbagliato, segna e subisce fallo) si riporta avanti 43-42, chiudendo il controparziale di 10-2.
Cromer dalla lunetta riporta avanti l’Apu (43-47), sfruttando anche un tecnico a Tommaso Marino (quarto fallo). Gli ospiti perdono Zilli per falli (con Beverly e Cortese a quattro), Thomas e Potts riportano avanti l’OraSì (50-49). Un intensissimo terzo quarto si chiude con gli ospiti avanti di 1 (50-51).     
Nell’ultimo periodo Kaspar Treier si mette in luce, prima recuperando una palla tuffandosi sul parquet, poi realizza per due volte il controsorpasso ravennate (57-56). Poi l’episodio dell’espulsione di coach Cancellieri, a cui viene fischiato un doppio tecnico. Udine passa a condurre 57-60 ma perde Beverly e Antonutti per falli. Gli ultimi 5 minuti si giocano nella bolgia del Pala De Andrè. Potts con un 2+1 pareggia a quota 60 e dall’arco fa esplodere il pubblico ravennate (60-63). Chiumenti recupera palla in tuffo, poi Marino e Potts da tre per il 68-60. Time out Ramagli, Udine rosicchia e si porta a -4 (69-65) ma è l’ultimo sussulto, l’OraSì ne ha di più e vince una partita tiratissima. Finisce 73-65.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento