Superbike, Melandri assaggia l'Aprilia a Jerez De La Frontera

Nessuna dichiarazione ufficiale, almeno fino al 31 ottobre, quando scadrà il contratto con la Bmw. Ma per Marco Melandri il 2014 è già cominciato martedì, con il primo approccio in sella all'Aprilia RSV4

Nessuna dichiarazione ufficiale, almeno fino al 31 ottobre, quando scadrà il contratto con la Bmw. Ma per Marco Melandri il 2014 è già cominciato martedì, con il primo approccio in sella all'Aprilia RSV4 sul tracciato di Jerez de La Frontera. Il pilota di Ravenna, non ancora al top a causa della caviglia infortunata, ha coperto una sessantina di tornate, firmando il tempo di 1"42"1, a tre decimi dalla migliore prestazione firmata dall'Aprilia di Toni Elias.

A condizionare la sessione di test il maltempo, con uno scroscio di pioggia arrivato verso la fine della sessione. La Superbike tornerà in pista il 13 e il 14 novembre per i collaudi sul tracciato di Aragon. Melandri è tornato alla Casa di Noale, con la quale ha gareggiato nelle stagioni 2000-2002 nella classe 250 del Motomondiale, conquistando il titolo iridato.

In Superbike è approdato nel 2011 con la Yamaha, con la quale ha chiuso la stagione al secondo posto con quattro successi all'attivo. Quindi sono seguite due stagioni con la Bmw, con un totale di dieci vittorie ed un terzo ed un quarto posto finale in campionato. Nell'ultima gara di Jerez ha disputato solo la prima manche, cogliendo con il secondo posto il centesimo podio della carriera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento