Mountain Bike, Rally di Romagna: gli iscritti sono già 165

Formula che vince non si cambia, ma per il 2018, gli organizzatori del Romagna Bike Grandi Eventi hanno voluto proporre una novità

Non si arresta la crescita vertiginosa del Rally di Romagna - Gyproc Saint Gobain che, il prossimo 31 maggio, nella rituale cornice di Riolo Terme, celebrerà la sua nona edizione. Una rassegna che, ancora una volta, si annuncia da "record", almeno a giudicare dal primo andamento delle iscrizioni: al termine, infatti, della prima promozione che si è chiusa lo scorso 31 ottobre, gli iscritti sono già 165, ovvero 45 in più dell'edizione di due anni fa. Nel 2017, invece, i partecipanti furono 270, una soglia che già collocava la manifestazione di Riolo come la terza corsa a tappe in Europa per mtb per numero di iscritti: "E' un dato impressionante - spiegano dall'organizzazione - che potrebbe anche indurci a chiudere le iscrizioni con leggero anticipo rispetto alle scadenze formali. Perché è chiaro che, di questo passo, il primato di 270 partenti stabilito lo scorso anno è destinato ad essere ampiamente superato. Un dato che ci riempie di orgoglio ma che, nello stesso tempo, ci pone di fronte ad alcune riflessioni legate, in particolare, al tema della sicurezza".

Il primo atleta ad iscriversi - oltre ovviamente al vincitore della passata edizione (lo spagnolo Pau Marzà Bedòs) iscritto di diritto - è stato un italiano: si tratta di Alfonso Moretti che, nella "corsa al pettorale", ha preceduto un belga ed un portoghese. E proprio l'internazionalità resta il "valore aggiunto" del Rally di Romagna al quale - ad oltre sei mesi dal via - già si sono iscritti atleti norvegesi, francesi, tedeschi, olandesi, svizzeri e spagnoli: "E' un elemento che ci sta particolarmente a cuore - spiega il presidente del Romagna Bike Grandi Eventi Stefano Quarneti - perché significa che la rassegna, ancora una volta, contribuirà in maniera sostanziosa a riempire gli alberghi del territorio, dando ancora più impulso alla cultura della vacanza in bicicletta e confermando Riolo Terme come una delle mete ideali del turismo green". 

Formula che vince non si cambia, ma per il 2018, gli organizzatori del Romagna Bike Grandi Eventi hanno voluto proporre una novità: il secondo giorno di gara non vedrà più la disputa della granfondo, che verrà invece sostituita dalla prima edizione della "Ultra Marathon di Romagna" su una distanza di 90 chilometri con 2900 metri di dislivello. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

Torna su
RavennaToday è in caricamento