Niente da fare per la Consar: Modena impone la legge del PalaPanini

Parte subito fortissimo Modena con Zaytsev, al rientro, che ha preso per mano la squadra

Oltre 4800 spettatori hanno affollato il PalaPanini per la classicissima tra Azimut Leo Shoes Modena e la Consar Ravenna. Come da pronostico hanno vinto gli emiliani, ma i bizantini escono dal PalaPanini con la consapevolezza di essere stata all’altezza della situazione per due set e mezzo (che peccato quella rimonta nel primo parziale da 16-11 a 24 pari, svanita negli ultimi colpi) e con la certezza di avere in Andrea Argenta, rilanciato contro la sua ex squadra, un’arma in più in attacco (15 punti, con cui supera quota 1000 in carriera, e 58% in attacco la sua partita) per il finale di stagione in cui Ravenna dovrà giocare ben sei scontri diretti per la salvezza delle dieci partite restanti.

"Siamo stati bravi nei primi due set poi loro sono cresciuti tanto – analizza Gianluca Graziosi - e nel terzo set è stato difficile tenere il loro passo. Contro questo tipo di avversari continuiamo a giocare bene ma non portiamo a casa nulla, però avevo chiesto ai ragazzi la prestazione e questa c’è stata. Di questa partita mi tengo il bel gioco sapendo che le partite da vincere sono altre. Argenta? Ha fatto molto bene, era partito con un po’ di emozione poi è andato alla grande, speriamo sia il nostro valore aggiunto in questo finale di campionato".

La partita

L’Azimut Leo Shoes Modena ha iniziato la gara con Christenson in regia, Pinali opposto, Bednorz e Urnaut in banda, e Holt e Anzani centrali (libero Salvatore Rossini). Coach Graziosi si è affidato alla diagonale Saitta-Argenta, al duo Verhees-Russo al centro, a Lavia-Poglajen in banda e Goi libero. Parte fortissimo Modena con Zaytsev, al rientro, che ha preso per mano la squadra. L’ex Andrea Argenta viene applaudito ripetutamente, 18-14 e l’Azimut Leo Shoes scappa via. Non molla nulla Ravenna che cambia marcia, 19-18 e set apertissimo. La squadra di Velasco va sul 24-22 e chiude il set 26-24, 1-0. Nel secondo parziale è l’equilibrio a farla da padrone, 12-10. Modena scappa via ed è 23-20. L’Azimut Leo Shoes Modena chiude il secondo set 25-21 ed è 2-0. Nel terzo set Christenson e Saitta gestiscono alla grande i propri avanti, 14-11 avanti i gialli. Bednorz spacca il set al servizio, 21-14. L’Azimut Leo Shoes Modena chiude 25-17 il terzo set e 3-0 il match.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'orco in casa: trascina la compagna in strada e la getta nel fosso tra fango e acqua gelida

  • Economia

    Fermare l'emendamento "blocca trivelle": "A rischio migliaia di posti di lavoro"

  • Cronaca

    Fermato senza cintura sull'auto appena rubata: si dà alla fuga per i campi

  • Cronaca

    Posata la prima pietra della 'Rosa dei Venti': ospiterà oltre 150 anziani

I più letti della settimana

  • Forte terremoto, epicentro a Ravenna. Chiudono nidi, scuole e università

  • L'Ingv: "L'area colpita dal terremoto è ad alta pericolosità sismica"

  • Terremoto, vertice in Prefettura. L'Ingv: "A Ravenna sono possibili scosse fino a magnitudo 6"

  • La terra trema ancora: nuova scossa di terremoto a Ravenna

  • "Ero obeso e triste, viaggiare mi ha salvato. Ho scelto di essere felice, ma mi mancano i cappelletti..."

  • Gli sposi non si presentano al loro matrimonio: l'assessore svela il "mistero"

Torna su
RavennaToday è in caricamento