Nocciolini è un cecchino: colpaccio del Ravenna a Padova

Al 36' il Padova riapre il match con Pesenti e al 40' va vicino al pari con un destro di Sylla

Colpo del Ravenna che espugna Padova col punteggio di 2-1 e trova la seconda vittoria consecutiva. Le reti tutte nel secondo tempo. A sbloccare il match Nocciolini all'11' con un perfetto calcio di rigore, concesso dall'arbitro per un dallo di Kresic su Raffini. Sei minuti più tardi il bomber approfitta di un errore della difesa per battere per la seconda volta Minelli. Al 36' il Padova riapre il match con Pesenti e al 40' va vicino al pari con un destro di Sylla. Perfetta la partita difensiva della squadra di mister Luciano Foschi, che ha impedito ai padroni di casa di essere aggressivi in attacco.

"I miei ragazzi sono stati più bravi ad applicarsi, abbiamo fatto una grande fase difensiva - conferma mister Foschi -. Nel primo tempo abbiamo chiuso molto bene ma non abbiamo fatto molto in avanti. Nell’intervallo ho detto loro che se fossimo riusciti ad uscire con il palleggio avremmo potuto fargli male. Così è stato, i ragazzi sono stati bravi proporsi e a creare i presupposti per segnare, anzi forse avremmo potuto fare anche il terzo gol. Dobbiamo continuare per questo percorso, il nostro obbiettivo rimane la salvezza. Questi 6 punti ci possono dare consapevolezza e forza ma non ci devono distogliere dall’obbiettivo finale".

Ravenna chiuso a doppia mandata, pensando solo a difendersi per poi provare a farsi vedere al primo errore del Padova. È il caso di Nocciolini che trova il primo tiro dell’incontro su una ribattuta della difesa biancoscudata proprio al 20’, ma non trova la porta. Nel primo tempo l'unico brivido per i giallorossi al 42, quando di un nulla Mokulu non ha deviato in rete l'assist di Bunino. Anche i romagnoli hanno trovato la chance gol con una spaccata di Selleri di poco a lato.

Inizio di ripresa di marca padovana, con Mokulu ancora vicino al gol. Ma sono stati i bizantini a sbloccarla, grazie al fallo di Kresic su Raffini in area di rigore. Dal dischetto Nocciolini ha spiazzato con freddezza Minelli. Passano sei minuti e il Ravenna raddoppia ancora con Nocciolini che sfrutta al meglio un errore della difesa biancoscudata e insacca la palla per lo 0-2. Al 36esimo del secondo tempo il Padova accorcia le distanze: cross di Castiglia, Baraye di testa serve Pesenti che insacca l'1-2. Il Ravenna che sa soffrire con ordine, ma non ci sta a subire passivamente e continua a rendersi pericoloso, al 39’ stacco imperioso di Raffini e nuovo miracolo di Minelli per tenere in vita le speranze di pareggio. La squadra di Foschi però si chiude e si regala una meritata notte da sogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Bancomat, Pos e carte di credito in tilt: caos per prelievi e pagamenti in tutta Italia

Torna su
RavennaToday è in caricamento