Nocciolini risponde a De Silvestro: un pareggio che sta stretto al Ravenna

L’esordio dei giallorossi termina con un pareggio che avrebbe meritato miglior sorte alla luce delle occasioni prodotte

E’ mancato solo un soffio al Ravenna FC per portare a casa la piena posta in palio al Barbetti, la squadra di Foschi ben messa in campo ha le migliori occasioni del match, ma non va oltre il pareggio con il Gubbio. Pagata cara la disattenzione difensiva che permette ai padroni di casa di portarsi in vantaggio. Brivido finale sul colpo di testa di Boccaccini.  “Abbiamo avuto le occasioni più importanti, è comunque stata una partita combattuta, maschia e piuttosto equilibrata - commenta il mister Il Ravenna sa benissimo che deve lottare per salvarsi e che deve combattere su ogni pallone per potere portare a casa dei punti. Sono parzialmente contento se penso al margine di miglioramento che abbiamo. Vedere i ragazzi che nello spogliatoio rammaricati per un pareggio in trasferta mi fa pensare che anche loro abbiano la consapevolezza di avere lasciato qualche cosa”.

La cronaca del match - Squadre che si affrontano con uno speculare 433 e partono cercando di prendersi le misure a vicenda. Primo sussulto al 7’ per un contatto dubbio in area eugubina, dove viene steso Magrassi, ma l’arbitro non riscontra gli estremi per concedere il penalty. Al minuto 11 una palla calciata lunga da Piccinni trova Marchi nel cuore dell’area, palla prolungata sul secondo palo dove l’accorrente De Silvestro trafigge Venturi per il Vantaggio del Gubbio. Giallorossi si proiettano in avanti alla ricerca del pareggio, nuovo episodio in area con Nocciolini abbattuto sulla linea in procinto di appoggiare in rete il velenoso crossi di Bresciani, il  rigore sembra solare, ma anche in questo caso il direttore di gara non è del medesimo avviso. Al 23’ arriva il pareggio del Ravenna FC, punizione dalla tre quarti calciata da Papa, sulla respinta della difesa il più lesto di tutti è Nocciolini che non lascia scampo a Marchegiani. Il primo tempo si chiude con un infortunio per parte, sono costretti ad abbandonare il campo Pedrelli per il Gubbio e Ronchi per il Ravenna (trauma al ginocchio da valutare nei prossimi giorni), sostituiti rispettivamente da Lo Porto e Boccaccini.

Il secondo tempo si apre con la pressione dei padroni di casa in cerca della vittoria, ma al 4’ è bravo Papa a cercare Galuppini in profondità, anticipato di un soffio dal portiere. Clamorosa occasione al 14, Nocciolini ruba palla sulla ripartenza del Gubbio e scappa, ma Marchegiani compie il miracolo e respinge in angolo la conclusione a colpo sicuro. Cerca il vantaggio il Gubbio con la conclusione di Marchi alta sopra la traversa. Ultima emozione al 47’ quando il subentrato Siani con un cross velenosissimo pesca Boccaccini in area, ma il suo colpo di testa sibila a lato dell’incrocio dei pali strozzando in gola l’urlo di gioia dei circa 70 tifosi giallorossi al seguito della squadra.

Potrebbe interessarti

  • I Consultori a Ravenna: elenco, indirizzi e servizi

  • Rinnovo del passaporto: a chi rivolgersi e dove a Ravenna

  • I borghi medievali romagnoli da non perdere

  • Aperitivo a Ravenna: 5 locali ideali per un cocktail all'aperto

I più letti della settimana

  • E' una scia di sangue senza fine: tragico schianto, muore un uomo. Una donna in condizioni disperate

  • Strade rosso sangue, drammatico schianto auto-moto: muore un ragazzo - FOTO

  • Trovano un portafoglio e lo consegnano ai Carabinieri: ma dentro c'era la droga

  • La tragedia di via Dismano: a perdere la vita è un 26enne di San Zaccaria

  • Pauroso scontro frontale in zona Bassette: sei feriti, ma per fortuna nessuno è in pericolo di vita

  • Tragico infortunio sul lavoro: resta incastrato nell'autolavaggio e perde un braccio

Torna su
RavennaToday è in caricamento