OraSì a corrente alternata, Piacenza va come un diesel e vince

Leoni bizantini positivi per 20 minuti, i primi, chiusi con un vantaggio di 5 punti dopo esser stati avanti anche di sette lunghezze nel primo quarto

Dopo Forlì, l'OraSì Ravenna esce sconfitta anche dal PalaBanca. L'Assigeco Piacenza si è imposta sul secondo turno di Supercoppa LNP col punteggio di 84 a 79. Leoni bizantini positivi per 20 minuti, i primi, chiusi con un vantaggio di 5 punti dopo esser stati avanti anche di sette lunghezze nel primo quarto. Nel secondo tempo è calata l'intensità dei romagnoli, mentre contemporaneamente si è acceso il diesel dell'Assigeco. Da un lato Piacenza ha tirato fuori sotto canestro l'aggressività mancata nei primi due quarti, dall'altra la difesa ravennate ha cominciato a fare acqua, incassando anche un passivo di 17 punti da recuperare. Nel finale vane le velleità della compagine di coach Massimo Cancellieri di rimonta. Da segnalare i 33 punti di Thomas per Ravenna, sempre al centro dell’azione d’attacco ospite. “Abbiamo perso Mikk dopo un quarto e questo ha complicato le rotazioni e il piano partita - afferma il coach -. Il dato oggettivo è che abbiamo subito troppi punti nel terzo quarto, ma rispetto a domenica abbiamo mostrato una grande reazione nell'ultimo periodo. Ora analizzeremo per bene quello che tre giorni fa è successo per 15 minuti e che oggi invece solo per 7-8, per proseguire il nostro percorso di crescita”.

La partita - Cancellieri parte con Jurkatamm, Thomas, Chiumenti, Marino e Sergio. L’OraSì vola subito 6-0 con due triple di Sergio e Thomas, morde in difesa ed esaurisce il bonus dopo meno di 5 minuti.  Si segna poco, complici anche diversi errori da una parte e dall’altra, Ravenna insiste sul gioco in post basso e con un piccolo allungo chiude il primo quarto avanti 15-22, anche se perde Jurkatamm per una botta al polpaccio.

Nel secondo quarto il tandem Ogide-Ferguson propizia un parziale di 10-0 che porta in vantaggio Piacenza (25-22). Thomas interrompe la striscia con due liberi e una grande stoppata su Santiangeli. Ravenna arriva ancora al bonus piuttosto presto e un Ferguson in palla tiene avanti i suoi (32-30), prima che una bella giocata sull’asse Chiumenti-Potts e una schiacciata in contropiede di Thomas rimettano davanti l’OraSì (32-34). La squadra di Cancellieri mantiene alta l’attenzione in difesa e va all’intervallo lungo a +5, con una tripla di tabella di Potts, al termine di una pregevole azione corale (35-40).   

Al ritorno in campo Piacenza rimette il naso avanti con Ogide (46-44) e con una bomba di Gasparin arriva al massimo vantaggio (57-48) che Ferguson ritocca a + 15 (63-48). Thomas si innervosisce e Cancellieri lo toglie dopo il quarto fallo, l’OraSì non segna più e perde anche Treier (quinto fallo). Quattro liberi dell’ex (applauditissimo) Chiumenti interrompono il black out di Ravenna, che chiude il terzo quarto sotto di 14 (66-52).  Nell’ultimo parziale i ragazzi di Cancellieri reagiscono bene e un incontenibile Thomas (33 punti totali) riporta il passivo sotto la doppia cifra (71-62). L’OraSì rosicchia ancora e arriva fino al -3 ma la rimonta non riesce e l’Assigeco vince 84-79. Domenica, alle 18 al PalaRuggi, l’OraSì chiuderà il girone bianco di Supercoppa contro Le Naturelle Imola, che nella gara di mercoledì sera è stata sconfitta dall’Unieuro Forlì 81-71. L’ingresso al PalaBanca è stato a offerta libera e l’intero incasso della partita verrà devoluto in beneficenza alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Codogno.

Giovedì riparte la campagna abbonamenti “Unisciti a noi”. La seconda fase, aperta a tutti, prevede la vendita libera dei posti disponibili per le gare interne al Pala De André. Gli uffici del Basket Ravenna, in Viale della Lirica 21, saranno aperti giovedì dalle 10 alle 15 e venerdì dalle 10 alle 13. Gli orari della prossima settimana verranno comunicati nei prossimi giorni. Per informazioni: 0544 450598 e segreteria@basketravenna.it.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento