Per il Ravenna un'amara e contestata sconfitta contro il Fano

Gli ospiti si riportano così a -4 sul Ravenna, riaprendo in tutto e per tutto la lotta salvezza. 


Arriva nella maniera più amara e contestata la sconfitta del Ravenna, che cede per 1-2 al “Benelli” contro il Fano. I giallorossi disputano un ottimo primo tempo in cui legittimano il vantaggio raggiunto nel recupero, ma nella ripresa un dubbio contatto su Maistrello non sanzionato in area ospite e il secondo cartellino giallo inflitto a Venturini sullo stesso ribaltamento di fronte cambiano la partita. Non bastano neanche gli spettacolari interventi di Venturi a salvare il risultato e il Fano trova il pareggio a 10’ dal fischio finale e il gol del successo a tempo scaduto, su uno sfortunato autogol scaturito da un altro episodio dubbio. Gli ospiti si riportano così a -4 sul Ravenna, riaprendo in tutto e per tutto la lotta salvezza. 

Al termine del match mister Antonioli ha commentato: "Siamo stati vittima di fattori che c’entrano poco con il calcio e dopo 60’ ben giocati abbiamo perso immeritatamente, con due reti che voglio rivedere perché scaturite da situazioni dubbie nella nostra area. Mi aspettavo che loro avrebbero alzato la pressione a inizio secondo tempo, invece abbiamo controllato bene la partita e abbiamo avuto l’occasione di chiudere il match, con un rigore che ci è stato negato e sul ribaltamento di fronte un episodio dubbio che ci ha fatto rimanere in dieci. Ora ci rimbocchiamo le maniche e sappiamo che dovremo lottare, sarà dura perché abbiamo perso tre giocatori tra infortuni e squalifiche, ma se ci sarà lo spirito che si è visto in campo oggi la possibilità di salvarci credo ci sia tutta"

LA PARTITA

Primo tempo. Il Fano mette subito pressione a tutto campo e al 3’ il tiro al volo di Germinale termina fuori, ma i padroni di casa trovano presto le contromisure alzando il baricentro e giocando la palla con pazienza. Al 6’ il tiro da fuori di Selleri viene deviato in angolo, mentre al 9’ la risposta di Fioretti termina a lato. È l’ultimo sussulto ospite perché il Ravenna guadagna campo e al 16’ produce una grande occasione con Broso in area, la cui conclusione viene sporcata da Thiam. Al 19’ ci provano in sequenza prima Maistrello e poi Maleh, ma i padroni di casa ottengono solo il calcio d’angolo. Il Ravenna è però in controllo e si rende ancora pericoloso al 31’ con l’incornata di Maistrello, bloccata però comodamente da Thiam. Al 37’ bellissimo scambio tra Selleri e Broso, ma la conclusione in area dell’attaccante è murata in corner e sugli sviluppi del tiro dalla bandierina il colpo di testa di Maistrello su cross di Leji finisce a lato. I giallorossi, che già avevano perso Capitanio per un brutto taglio alla testa, è costretto a sostituire anche Broso al 42’, ma la superiorità nel primo tempo dei padroni di casa è finalmente premiata nel recupero quando su un batti e ribatti in area Ronchi insacca il gol del vantaggio, mandando le squadre negli spogliatoi sull’1-0.

Secondo tempo. Gli ospiti tornano in campo con il piglio di inizio partita, alzando anche il livello fisico dell’incontro, e si fanno subito vedere al 47’ quando il colpo di testa di Germinale termina a lato. Il Ravenna mantiene alta l’attenzione in difesa e si rende pericoloso per due volte al 58’ e al 61’ con Maistrello, che nella seconda occasione calcia a lato subendo un dubbio contrasto in area. L’arbitro lascia correre e sul ribaltamento di fronte arriva l’episodio che decide il match, con il fallo di Venturini che, già ammonito nel corso del primo tempo, finisce anzitempo sotto la doccia. Il Fano prova subito a sfruttare l’uomo in più, mentre Mister Antonioli passa alla difesa a 4, e al 63’ è solo un vero e proprio miracolo di Venturi a negare il pareggio sull’incornata di Fioretti. Gli ospiti alzano la pressione e cercano di allargare il gioco con l’ingresso di Melandri, ma il Ravenna tiene in difesa nonostante le squadre tendano ad allungarsi. Al 70’ Filippini calcia dal limite ma viene murato e un minuto dopo Schiavini centra in pieno la traversa. I giallorossi sono però ormai schiacciati nella propria area e all’82’ è Germinale a trovare il guizzo del pareggio, sfruttando al meglio una palla vagante in area. Il Fano butta palloni in area mentre i padroni di casa faticano ad uscire dalla loro metà campo, e al 91’ Schiavini da fuori costringe a un’altra grande parata Venturi. A tempo scaduto arriva poi la beffa, su una mischia in area e un possibile fallo in attacco, la carambola sulla spalla di Ierardi finisce nella porta giallorossa, regalando il primo successo al Fano.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

Torna su
RavennaToday è in caricamento