Potts e Thomas respingono l'assalto dei Wildcast: al Pala De Andrè non si passa

Il duo Potts-Thomas è il fattore decisivo (50 punti combinati), letale anche Treier che sigla le tripla per la fuga decisiva dei padroni di casa

Undicesima vittoria in casa per l’OraSì Ravenna, che mantiene inviolato il Pala De Andrè anche al termine di una partita fisica e combattuta contro l’Urania Milano. Il duo Potts-Thomas è il fattore decisivo (50 punti combinati), letale anche Treier che sigla le tripla per la fuga decisiva dei padroni di casa. Wildcats che si battono sino al termine nonostante l’espulsione (doppio antisportivo) di Piunti. Non bastano alla truppa di coach Davide Villa i 21 di Montano ed i 15 a testa di Lynch e Raivio (anche 11 rimbalzi per l’E.T. di Milano). E' finita 86-78. "Abbiamo giocato sull’emozione e non sulla tecnica - ha affermato coach Massimo Cancellieri -. C’è bisogno che tutti facciano quello che devono fare dal primo secondo in cui mettono piede in campo".

"Se Tommaso Marino ha giocato 31 minuti con problemi alla schiena lo devono fare anche gli altri e non fare le comparse all’inizio e performare negli ultimi due quarti. Se ci sbucciamo le ginocchia dal minuto numero uno sono contento, altrimenti no - ha proseguito -. È stata una partita fisica, ho cercato anche di risparmiare le energie in vista del difficile impegno di mercoledì con Roseto. Ho giocato con una squadra piccola con Treier da 5 contro Lynch, mi sono preso dei rischi che fortunatamente hanno pagato". Così coach Villa: “Per vincere sul campo della capolista avremmo dovuto fare la partita perfetta, abbiamo avuto dei buoni spunti. Loro sono stati più bravi a punire i vantaggi, Cancellieri ha cambiato più volte assetto, facendo giocare Treier da 5, lo stesso che si è aperto e ci ha punito con tre triple nel finale”.

La gara

Inizio emozionante per entrambe le squadre che ricordano il grande Kobe Bryant. E’ Ravenna a partire con le marce alte, sette punti filati di Potts nel 9-3 (schiacciata di Thomas) con cui i padroni di casa aprono la sfida. Reazione immediata di Urania, 4 punti di Benvelli ed una fiammata di Raivio decretano la parità, 13-13. E’ il momento migliore di Wildcats che mettono la freccia grazie a Lynch, Piunti chiude il quarto con il più 3 ospite, 19-22. Rabbioso parziale della capolista in apertura di secondo periodo, un antisportivo di Piunti viene concretizzato dagli uomini di coach Cancellieri, 26-22.

Milano non molla, Sabatini aziona la transizione ospite, il secondo antisportivo di Piunti (con conseguente espulsione) tiene Ravenna avanti alla pausa lunga, 40-35. Altra spallata giallorossa con Marino ma c’è Matteo Montano a tenere Urania a contatto, 56-52. Ennesimo antisportivo, questa volta molto dubbio a Bianchi, rilancia le quotazioni dell’Orasi, 62-56. Prova la fuga decisiva Ravenna, Potts e Thomas sono incontenibili, il break lo scava però la doppia tripla di Treier, 76-64. I Wildcats lottano con coraggio, Montano ruggisce l’ennesimo tentativo di recupero milanese, capitan Benevelli per il meno 6, 78-72. Resiste il fortino ravennate, Potts respinge l’ultimo sussulto Urania, 86-78 il finale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tabellino

OraSì Ravenna: Farina NE, Potts 29, Jurkatamm 6, Thomas 21, Chiumenti 6, Marino 11, Zanetti NE, Treier 11, Venuto, Seck, Sergio 2, Bravi NE. All.: Cancellieri. Asssistenti: Bulleri, Taccetti.
Urania Milano: Piunti 4, Pagani, Negri 2, Benevelli 8, Montano 21, Giardini NE, Piatti NE, Lynch 15, Raivio 15, Bianchi 5, Sabatini 8. All.: Villa. Assistenti: Riva, Locati.
Arbitri: Catani, Raimondo, Almerigogna.
Parziali: 19-22, 21-13, 22-21, 24-22
Ravenna: 23/43 da due, 7/15 da tre, 32 rimbalzi
Milano: 20/36 da due, 7/22 da tre, 33 rimbalzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento