Ravenna a Fano per continuare a muovere la classifica

Il Ravenna, reduce dalla sofferta, ma meritata vittoria contro il Renate, cerca quella continuità che possa permettere di avvicinare sempre più l’agognato obbiettivo della salvezza anticipata

Giallorossi che scendono nuovamente in terra marchigiana per una trasferta che si preannuncia insidiosa. I granata di Fano infatti sono reduci da tre sconfitte consecutive, ultima delle quali il match casalingo contro la corazzata Ternana, nel quale comunque hanno ben figurato, subendo la marcatura ospite solo nei minuti finali. I padroni di casa si trovano in questo momento al sedicesimo posto in classifica, una posizione figlia di risultati altalenanti con la vittoria che manca da ben cinque giornate.

I marchigiani che sicuramente saranno affamati di punti, si presentano in questo campionato con la formazione notevolmente variata rispetto alla passata stagione. Numerosi gli innesti provenienti dal settore giovanile del Pescara, tra i quali spicca il bomber Ferrante, chiamato a riprendere la pesante eredità di Germinale, che dopo avere trascinato a suon di goal i suoi verso la salvezza in estate si è trasferito al Pordenone in lotta per la promozione. Centrocampo completamente rinnovato con gli innesti di Acquadro dalla Triestina, Lulli ex Pordenone e Selasi anch’egli proveniente dal Pescara

Il Ravenna, reduce dalla sofferta, ma meritata vittoria contro il Renate, cerca quella continuità che possa permettere di avvicinare sempre più l’agognato obbiettivo della salvezza anticipata. L’infermeria che nell’ultimo match vedeva fermi ai box Jidayi e Boccaccini si è svuotata ed i giallorossi si presenteranno con la rosa al completo. Foschi, vuole vedere ulteriori segni di crescita nella propria squadra: “Ad inizio stagione ci eravamo prefissati come obbiettivo quello di potere giocare alla pari contro qualsiasi avversario, e mi sento di dire che fino a questo momento così è stato. Domani l’avversario sarà da non sottovalutare, la partita persa contro la Ternana non deve far trarre facili conclusioni, in quanto fino al momento del goal avevano dimostrato di meritare il pareggio contro la squadra che a detta di tutti è la più forte del girone. In questo equilibrio generale dobbiamo essere bravi noi a spostare dalla nostra parte gli episodi che possono determinare la partita”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento