Ravenna inconsistente. Il Carpi gioca a forza 4: il derby è emiliano

Impiega appena 8 minuti il Carpi a sbloccarla con un'incornata su calcio d'angolo di Rossoni

Il Ravenna non va lontano dal Benelli. Contro il Carpi la squadra di mister Luciano Foschi è capitolata 4-1. Fatali come spesso accade i primi minuti di gioco, ma per tutto il match gli emiliani sono stati superiori, concedendo poche occasioni alla formazione ospite. Impiega appena 8 minuti il Carpi a sbloccarla con un'incornata su calcio d'angolo di Rossoni. Jelenic per un soffio non trova la rete del 2-0, con la sfera di pochissimo fuori. Prova il Ravenna ad impattare, al 23’  Selleri crossa per Lora che controlla e tira all’interno dell’area ma un difensore respinge col petto, sul pallone arriva Grassini che rimette in mezzo per Giovinco che in spaccata alza sopra la traversa. Nel momento migliore degli ospiti al 36’ palla velenosa persa a centrocampo il Carpi parte in contropiede ed arriva alla conclusione con Lomolino, deviazione sottoposta di Biasci e raddoppio per i padroni di casa. La risposta giallorossa arriva con Giovinco su punizione 3 minuti dopo, ma la sua traiettoria del gol da solo l’illusione.

Ad inizio ripresa gli emiliani la mettono in cassaforte i tre punti con Vano. All'undicesimo parata plastica di Andrea Spurio su un tiro da fuori di Enej Jelenic. I giallorossi però non si arrendono e trovano a sorpresa il 3-1 con un autogoal di Alessandro Ligi. Ma al 25' Biasci la chiude con un calcio di rigore, fischiato per un fallo di mani commesso dal difensore centrale giallorosso. È l'ultima occasione di un match dominato dai biancorossi. Ravenna inconsistente. Partita senza storia a Carpi, gli avversari fisicamente superiori ai giallorossi passano in vantaggio dopo pochi minuti e mettono in discesa la partita. Ravenna anche sfortunato nel provare ad impensierire i biancorossi, che trovano ad inizio ripresa la rete che chiude ogni velleità. Esordio tra i professionisti per Marco Fiorani, classe 2002 del vivaio giallorosso.

"Il Carpi ci è stato superiore, e noi li abbiamo aiutati sbagliando troppo - commenta mister Foschi -. Sapevamo che avremmo sofferto la loro fisicità sui calci piazzati, e così è stato andando sotto subito. In questo momento tra assenze, squalifiche e giocatori rientrati da poco, facciamo fatica. Non mi sento di colpevolizzare i miei ragazzi che hanno dato tutto, la sconfitta, forse anche con un risultato troppo penalizzante, comunque deriva da un avversario che è stato superiore al Ravenna". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento