Scherma, le ragazze del Circolo della Spada conquistano la promozione in A2

Sabato a Casale Monferrato, la squadra femminile della Circolo Ravennate della Spada vince il titolo di Campionesse Italiane categoria B1 e conquista la promozione in A2.

 La squadra, capitanata da Melinda Mancinelli e composta da Francesca Fantini, Lucia Mazzini ed Alessia Pizzini ha compiuto il passo a lungo atteso sotto la guida del tecnico Paolo Putyatin iniziando bene la gara un girone di qualificazione concluso in terza posizione, per poi superare agilmente le avversarie del Club Scherma Roma con il punteggio di 45/31 ed entrare in semifinale dopo aver superato le avversarie della scherma Caserta in un difficile assalto vinto con il punteggio di 36/31. La sfida per la finale ha visto le Ravennati impegnate contro il Pentamodena, ma anche qui le nostre hanno tirato al meglio e superato il non facile scalino con un parziale di 45/38. Nella sfida per il titolo Italiano il Circolo Ravennate della Spada ha trovato la Lazio Scherma di Ariccia, e si è espressa in un assalto tirato son grande concentrazione e caparbietà, fino alla vittoria del titolo con il punteggio di 45/41.

Risultato apparentemente secco ma in realtà per nulla scontato, e certamente dovuto alla costanza di rendimento della squadra nel suo complesso, squadra che ha visto la Pizzini chiudere tutti gli assalti, con Fantini che ha trainato nei due assalti iniziali contro Roma e Caserta per poi sentire i sintomi della stanchezza e passare il testimone alla Mancinelli a sua volta partita con ritmi bassi ma che ha concluso le ultime due gare contro Pentamodena ed Ariccia in netto guadagno di stoccate. Un poco di rammarico per la Mazzini, che data la giovane età non è stata messa dentro dal tecnico Putyatin, pronta però ad entrare in qualsiasi eventuale difficoltà delle compagne e per nulla distante dal gruppo ma di grande supporto nelle fasi più calde della sfida.  

La gara finisce qua, con un titolo Italiano e quattro atlete felici e soddisfatte, per aver riportato il loro club nel girone che più gli spetta, e che le ha viste militare per tantissimi anni, ma che ultimamente sembrava difficile da custodire. La lunga odissea per ritornare in A2  è iniziata infatti nel 2011 con la promozione in A1 che ha causato due retrocessioni consecutive fino in B2 nel 2013. Altra promozione in A2 nel 2014 e subito retrocessione in B1 nel 2015, fino a questo ritorno che ci aspettiamo permetta a Ravenna di trovare la giusta stabilità e di pensare a come affrontare la salita nella categoria principe con la necessaria struttura di supporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento