Secondo appuntamento stagionale a Imola con il Gruppo Peroni Race

Come da pronostico, Ingo Gerstl (Toro Rosso STR1) si è aggiudicato gara 1 della Boss GP

Secondo appuntamento stagionale con il Gruppo Peroni Race Weekend all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Giornata dedicata alle sessioni di qualifica per tutte le categorie e alla disputa delle gare per Boss GP, Lotus Cup e 2h Endurance Champions Cup. Come da pronostico, Ingo Gerstl (Toro Rosso STR1) si è aggiudicato gara 1 della Boss GP. Il pilota austriaco non ha ovviamente trovato rivali in grado di impensierirlo, gestendo il ritmo nelle fasi finali Battaglia per i restanti gradini del podio con Alessandro Bracalente (Dallara GP2) che ha preceduto Marco Ghiotto (Dallara GP2).

Nella 2h Endurance Champions Cup la vittoria è andata all’equipaggio formato da Giacomo Berra e Sabino De Castro (Porsche 997 GT3), che hanno preso il comando quando mancavano solo tre giri alla fine della gara. In seconda posizione hanno concluso Schiattarella – Liu – Fischer (Lamborghini Huracan) mentre per la terza posizione Gaiofatto – Aiello – Bamonte (Honda Civic Type) hanno avuto la meglio nei confronti di Mauro e Jacopo Guidetti (Cupra). Perentorio successo di Nicolò Liana nella gara 1 della Lotus Cup. Dopo aver messo sotto pressione sin dall’inizio l’autore della pole position, Franco Nespoli, a poco più di tre giri dalla fine gli ha sferrato l’attacco decisivo, che il pilota svizzero non è stato in grado di replicare, allungando poi in tranquillità verso la bandiera a scacchi. Sul terzo gradino del podio è salito Matteo Deflorian, autore di un’ottima prestazione.

Grazie ad un super giro nelle fasi finali della qualifica, Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS) ha centrato la pole nella Coppa Italia Turismo. 1’54”266 il tempo di riferimento, più veloce di 1”116 rispetto a Federico Borret (BMW M3 E36), che aveva guidato la graduatoria tempi fino a sei minuti dal termine. In seconda fila, pronti a lottare per un posto sul podio, Daniele Cappellari (VWGolf GTi) e Alessio Aiello (Honda Civic Type). Pole position di Walter Margelli nel Master Tricolore Prototipi. Al volante di una Norma M20 FC, ha realizzato il miglior crono in 1’42”307. In prima fila al suo fianco Claudio Francisci (Lucchini BMW), che ha accusato un ritardo di sette decimi. Distacchi superiori al secondo a partire dalla seconda fila, occupata da Michele Liguori (Osella PA21S) e Ranieri Randaccio (Lucchini BMW).

Nella qualifica 1 della Clio Cup Italia il miglior tempo l’ha fatto segnare Felice Jelmini in 2’03”205, secondo crono per Lorenzo Vallarino a 0”867. Seconda fila per Filippo Distrutti a 0”930 e Fabrizio Ongaretto a 1”665. Jelmini è stato il più veloce anche nella qualifica 2, migliorandosi grazie al tempo di 2’02”947. Per gara gara 2 al suo fianco Distrutti, terzo e quarto crono per Giacomo Trebbi e Ongaretto. Miglior tempo di Herman Speck (Porsche 997 GT3) nella Novecento GT Race/P9 Challenge. Il pilota tedesco è stato l’unico a girare sotto l’1’46”, staccando di poco più di quattro decimi l’austriaco Markus Fischer (BMW Z4 GT3). In seconda fila, con ritardi importanti, il tedesco Heiko Neumann (Porsche 997 GT3) e l’italiano Davide Scannicchio (Porsche 991). Con un ultimo giro utile a tutta, Massimo Guerra ha realizzato il giro veloce nel turno di qualifica del Campionato Italiano Autostoriche.

Al volante di una Porsche 935 K3, ha relegato a quasi nove decimi Massimo Ronconi (Porsche 930), che accarezzava già l’idea di conquistare la pole position dove aver condotto in pratica per tutta la sessione. Alle loro spalle distacchi abissali, con Giovani Ambroso (BMW 323i) a oltre 14” e Enrico Rondinelli (Porsche 911) a quasi 16”. Sessione di qualifica dell’Alfa Revival Cup nel segno di Davide Bertinelli. Al volante di una GTAM, è stato il solo pilota a infrangere il muro del 2’11”. Seconda posizione per il tedesco Mathias Korber (GTAM), che ha chiuso con un distacco di quasi nove decimi. Apre la seconda fila Giovanni Serio (Giulia Sprint GTA), al suo fianco l’austriaco Bernd Winkler (GTAM). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento