Pallavolo per disabili: a Castel Bolognese "Alla scoperta del sitting volley"

Dopo la presentazione, è prevista una partita dimostrativa con le squadre Sitting Volley club Cesena e Clai Imola; a seguire "tutti in campo"

In occasione delle manifestazioni collegate alla Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, l'Associazione sportiva disabili di Faenza propone un nuovo evento centrato su inclusione e sport. Domenica, dalle 15 alle 18, al palazzatto dello sport di Castel Bolognese si terrà “Alla scoperta del sitting volley” per presentare la versione integrata di uno sport, che riesce ad adattare la sua dinamicità e struttura al servizio di atleti diversamente abili.

Dopo la presentazione, è prevista una partita dimostrativa con le squadre Sitting Volley club Cesena e Clai Imola; a seguire “tutti in campo”, ovvero, la possibilità per tutti i presenti di provare direttamente un’esperienza nuova, all’insegna dell’inclusione e dell’integrazione sportiva. “Alla scoperta del sitting volley” nasce dall’esigenza di far conoscere questo sport innovativo e di diffonderlo nella realtà del comprensorio faentino. Obiettivo dell’Asdd è di far partire, anche a livello locale, un progetto di sitting volley grazie alla collaborazione con società sportive e soggetti che hanno aderito all’iniziativa, per creare una squadra integrata dove persone con disabilità, e non, giocano insieme. La giornata si concluderà con un buffet di saluto offerto a tutti i partecipanti. La presentazione del sitting volley sarà curata dalla squadra di Cesena, attiva da anni sul territorio sia a livello sportivo sia in ambito di sport adattato alla disabilità. L’evento “Alla scoperta del sitting volley” è patrocinato dal Comune di Castel Bolognese.

In breve, le regole del gioco - Il sitting volleyball, o pallavolo per disabili, è una variante della pallavolo tradizionale. Nasce nel 1956 nei Paesi Bassi. La differenza principale rispetto alla pallavolo è il fatto che i giocatori sono seduti nel campo di dimensioni inferiori rispetto a quello normale, con una rete ad altezza ridotta: 110 cm per gli uomini, 105 cm per le donne. Il gioco si svolge in palestra, fra 2 squadre composte ciascuna da 6 giocatori (e 6 riserve), su un campo di 6 m per 10 m. Pur potendo competere anche i cosiddetti atleti “standing” (cioè amputati, ma in grado di stare in posizione eretta), la regola principale del sitting volleyball consiste nel fatto che un atleta al momento in cui tocca la palla deve essere seduto/a, a contatto con il parquet di gioco.
Il regolamento della pallavolo paralimpica consente agli avversari di murare il servizio avversario, a patto che i difensori mantengano la posizione seduta.


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Auto nel fosso, impatto violentissimo: grave uomo trovato a vagare in stato confusionale

    • Cronaca

      Rogo nella notte distrugge un'attrezzaia piena di utensili e materiali

    • Cronaca

      Trasporto pubblico locale: nasce l’Agenzia unica della mobilità romagnola

    • Cronaca

      Il mare mosso fa paura: allerta meteo per rischio mareggiate

    I più letti della settimana

    • Il Ravenna stende anche il Fiorenzuola e vede la vetta

    • L’OraSì con grinta manda in delirio i tifosi: espugnata Forlì

    • Volley femminile B1, la Conad SiComputer rimane in scia della capolista Orvieto

    • Calcio, ecco il nuovo presidente dell'Alfonsine

    • Volley, Sabbi in versione bombardiere: la Bunge cade al tie break

    • Calcio Eccellenza, il Faenza spegne il Faro

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento